Home ConsoleNews PS3Il PSN? Sotto attacco ma non dagli Anonymous, e a Microsoft non...

Il PSN? Sotto attacco ma non dagli Anonymous, e a Microsoft non dispiace

Sono diversi giorni che il Playstation Network presenta dei disservizi,delle difficoltà di connessione e di accesso allo store e fin’ora Sony non si era ancora sbilanciata sulla causa, limitandosi a dire che ci sarebbero voluti alcuni giorni.

Beh, con un post nel supporto del sito Plystation americano Sony ha finalmente ammesso che il tutto è dovuto ad una intrusione esterna, e che per proteggere il Network hanno dovuto “spegnerlo” la sera del 20 aprile. Nel frattempo, oltre a descrivere i vari problemi che si possono avere nell’accesso allo Store e nella connessione, assicura che il messaggio “Il Playstation Network è stato sospeso” non si riferisce all’account, ma a tutto il network in generale.

E per questi problemi le lamentele sono state tante, rivolte non solo a Sony ma anche e sopratutto agli Anonymous, il gruppo di hacker che ha dichiarato guerra a Sony per la causa legale con Geohot, poi conclusa in patteggiamento. Il gruppo però ha subito smentito la paternità dell’attacco con un comunicato sul loro sito, anche se voci su internet vogliono una frattura all’interno del gruppo tra chi vuole continuare la guerra e chi invece vorrebbe un armistizio e che l’attacco sia proprio dell’ala “belligerante”.

In tutto questo, arrivano le dichiarazioni di Microsoft che prevede a causa del blackout un aumento di traffico sul suo servizio Xbox Live, grazie anche a Xbox Nations, l’evento che durante le festività pasquali permetterà a tutti gli iscritti di giocare online, anche se non sono in possesso di un abbonamento gold. Un commento che personalmente ritengo molto fuoriluogo.

Una situazione strana, che per ora porta solo disagi a noi poveri giocatori e vantaggi a nessuno. Quanto tempo ancora durerà?

Articoli correlati