Dopo il rumor relativo alla gestione dei DLC e la notizia riguardante un Tamagotchi in-game, per gli amanti di Call of Duty: Modern Warfare è arrivato il momento di conoscere per filo e per segno le dinamiche che hanno portato alla realizzazione di questo reboot.

Grazie all’interessante video prodotto dai nostri colleghi di GameInformer e disponibile subito in calce all’articolo, Taylor Kurosaki (narrative director) e Jacob Minkoff (gameplay director) hanno rivelato molte curiosità dietro allo sviluppo. I developer hanno infatti svelato che il tutto è cominciato dopo lo sviluppo di Call of Duty: Infinite Warfare (2016) e che gran parte dei componenti della squadra erano dubbiosi sui passi successivi da muovere.

Così, durante una normale sessione di brainstorming, è venuta l’idea di modernizzare uno dei più iconici e amati episodi della serie, apportando a tutto quello che aveva reso grande questo capitolo le tecnologie più moderne al fine di creare un’esperienza molto più realistica e coinvolgente. Kurosaki e Minkoff hanno poi dichiarato che questo Call of Duty: Modern Warfare cercherà in tutti i modi di dare al pubblico qualcosa di mai visto prima, soprattutto per quanto concerne il gameplay.

Prima di lasciarvi alla visione del video, vi ricordiamo che Call of Duty: Modern Warfare sarà disponibile su PlayStation 4 a partire dal prossimo 25 ottobre.

2 COMMENTI

  1. […] Dopo aver rivelato il processo creativo dietro a questo reboot, i ragazzi di Infinity Ward hanno deciso di presentare una delle nuove mappe disponibili nel loro “nuovo” Call of Duty: Modern Warfare. Come probabilmente già sapete, questa nuova incarnazione di uno dei capitoli più amati includerà infatti una serie di nuovi contenuti tra cui nuove mappe per le modalità multiplayer. […]

Comments are closed.