Sono passate pochissime ore dall’annuncio di Call of Duty: Modern Warfare, sparattutto sviluppato da Infinity Ward che uscirà su PlayStation 4 il 25 ottobre 2019. Questo capitolo non sarà un remake del primo episodio della trilogia di Modern Warfare né tanto meno un reboot della saga; Activision ha assicurato, infatti, che si tratterà di un’esperienza del tutto nuova che punterà a cambiare le sorti di questo brand. Il publisher statunitense, dopo aver pubblicato il trailer di lancio, ha svelato moltissime informazioni che sicuramente faranno gola a tutti gli appassionati.

Call of Duty: Modern Warfare presenterà un nuovo motore grafico che promette una immersività e un’esperienza fotorealistica. Questa nuova tecnologia utilizzerà le più moderni tecniche dell’ingegneria visiva per garantire un sistema di rendering e una gestione dell’illuminazione migliore. L’obiettivo di questo engine, di cui ancora non si conosce il nome, è quello di gettare le basi per il futuro della serie, dato che verrà condiviso anche con Sledghammer Games e Raven Software.

Infinity Ward, durante la presentazione di Modern Warfare, ha evidenziato la possibilità di poter giocare la campagna attraverso diverse prospettive. Oltre a impersonare i membri della squadra Tier 1, infatti, potremo affrontare circa metà delle missioni dal punto di vista di un combattente ribelle arabo. Per la prima volta nella serie, dunque, potremo giocare dalla parte dei “nemici”. Ma non è tutto, in Modern Warfare sarà presenta anche una modalità cooperativa che dovrebbe essere strutturata in modo molto simile alle vecchie Spec Ops. La descrizione di questa componente recita: “Fai squadra e gioca in modo cooperativo in una raccolta di operazioni d’élite”.

La portata principale, tuttavia, sarà il multiplayer e il creative director Patrick Kelly ha annunciato il supporto al cross-play (PlayStation 4, Xbox One e PC) e l’assenza di season pass tradizionali: “Ogni decisione è stata presa per amore verso i nostri giocatori; con il lancio di Modern Warfare vogliamo unire la comunità. Innanzitutto, prevediamo che questo titolo supporti il cross-play tra console e computer. In secondo luogo, abbiamo eliminato qualsiasi tipo di season pass, in modo da fornire mappe, contenuti gratuiti ed eventi post-lancio a tutti i giocatori. Questo è solo l’inizio, c’è molto altro in arrivo”.