Home ConsoleNews PS4Call of Duty si arma di tutto punto, ecco il nuovo sistema...

Call of Duty si arma di tutto punto, ecco il nuovo sistema anti-cheat

I cheater non sono i benvenuti nel campo di battaglia di Call of Duty. Dopo ben oltre quattrocentosettantacinquemila ban permanenti solo in Call of Duty: Warzone da febbraio a questa parte, Activision e il team di sviluppo svelano i segreti del sofisticato sistema anti-cheat, questo valido sia su console che su PC.

Oltre ad affrontare a viso aperto il mercato di fornitori e rivenditori di cheat, il nuovo sistema previene la possibilità che i loro utilizzatori possano spostarsi da un account all’altro grazie all’autenticazione a due fattori, un netto incremento delle risorse dedicato alla sicurezza e al sanzionamento, una migliore regolarità di comunicazioni e aggiornamenti e all’aumento della frequenza di ondate di ban su larga scala.

Con chiarezza, Activision ha rivelato che non è solo l’account dell’utente fraudolento a essere bannato, ma l’hardware intero, e di aver scoperto di un falso rivenditore di cheat che invece recapitava ai furbetti malcapitati il malware dropper, motivo in più per invogliare a giocare con la propria abilità e non con scomodi trucchetti. Questo tipo di azione è più frequente, come prevedibile, in Call of Duty: Warzone, ma anche Black Ops Cold War e Modern Warfare sono sotto la medesima protezione. Tutti i titoli appena menzionati sono disponibili su PlayStation 4, Xbox One e PC, Cold War anche su PlayStation 5 con una versione appositamente confezionata.

Articoli correlati

Andrea Letizia
Cresciuto a pane e Crash Bandicoot, deve la sua conoscenza dell'inglese grazie a uno studio intenso dei dialoghi sottotitolati nei videogiochi. Grande amante degli action RPG e dei platform, dei cani e del wrestling.