La notizia delle possibili microtransazioni inserite all’interno di God of War ha iniziato a rimbalzare sul web solo nella giornata di ieri, ma ha da subito toccato un nervo scoperto dei giocatori, tanto da smuovere il loquace e molto social creative director di Santa Monica Studio.

Cory Barlog ha infatti commentato, dopo un press event a Berlino, i rumor relativi agli acquisti in-game del titolo su Twitter pubblicando un eloquente “no freakin way!!!” (una versione colorita del nostro “assolutamente no”) e smentendo dunque le voci in merito.

Tutti coloro che speravano di poter spendere i loro risparmi personalizzando Kratos e Atreus dovranno cambiare idea, o quanto meno limitarsi a farlo gratuitamente.