Home ConsoleNews PS4Death Stranding: curiosità e nuovi dettagli svelati da Hideo Kojima

Death Stranding: curiosità e nuovi dettagli svelati da Hideo Kojima

In questa settimana l’attenzione è stata monopolizzata da Death Stranding. L’ultima fatica di Hideo Kojima si è mostrata in un emozionante trailer al termine del quale hanno fatto capolino la data d’uscita e i contenuti delle edizioni speciali.

Oltre al nuovo filmato con varie fasi di gameplay alternate a cutscene, sono già emerse varie informazioni, dall’esistenza di un game over non convenzionale a un multiplayer asincrono. A rincarare la dose ha pensato lo stesso game designer nipponico, il quale dalla giornata di mercoledì sta a poco a poco svelando svariati dettagli sul gioco. Prima di tutto, Death Stranding non va incluso nel genere degli stealth, in quanto si configura come un titolo che punta a trasformare i titoli d’azione e lo collega al concetto di connessione, o filo. Sul suo account Twitter, Kojima lo ha soprannominato un Social Strand System, o semplicemente Strand Game, palesando forse l’ambizione di istituire una categoria inedita.

Parlando della possibilità di personalizzare Sam, il protagonista, Kojima scrive: “Cappello e occhiali da sole possono essere indossati in qualunque momento desideriate come equipaggiamento nel gioco. Come in altri miei giochi, tutte le cutscene godono di un renderizzazione in tempo reale, quindi se state indossando occhiali da sole nel gameplay, così continuerà ad essere nelle cutscene, salvo che non sia eccessivamente inappropriato”.

L’autore ha rivelato anche un piccolo fatto curioso: il personaggio impersonato da Madd Mikkelsen inizialmente non era un fumatore. La caratteristica, ampiamente osservabile nel trailer, è stata inserita successivamente da Kojima solo dopo aver osservato il celebre attore fumare durante una pausa dai lavori.

Infine Kojima Productions ha condiviso un’interessante riflessione su uno degli argomenti portanti del gioco, riportando una citazione di Indira Gandhi, prima donna ad assumere la carica di Primo Ministro in India: “Non puoi stringere mani, con un pugno chiuso”. Nel cinguettio, lo studio conferma che “la possibilità di una mano di agire sia come un bastone sia come una corda” sarà un tema centrale di Death Stranding. Vi ricordiamo che il gioco uscirà in esclusiva PlayStation 4 l’8 novembre 2019.

Articoli correlati

Maria Enrica
Grata dal 1994 ai videogiochi per sopperire a pigrizia e mancanza di fantasia, è stata svezzata da mamma Nintendo, allevata da Sony fin dalla prima PlayStation, cresciuta con un pad in mano e il Game Boy Advance nell'altra. Laureanda in Lettere classiche, avversa ai videogiochi in digitale, sogna per questo una casa dove custodire una collezione degna di tale nome.

1 commento

  1. […] In un secondo cinguettio egli sottolinea che “Cyberpunk 2077 assolutamente non uscirà questo anno”. Il giornalista ha di recente intervistato i vertici di CD Project, pertanto non è da escludere che sia in possesso di informazioni specifiche. Vi ricordiamo di prendere la notizia con la dovuta cautela, in quanto non proviene da fonti ufficiali. Nonostante ciò quella di Schreier rimane una voce tanto rumorosa quanto attendibile, dato che già in passato ha diffuso dei leak poi rivelatisi veritieri e nei giorni scorsi aveva anticipato l’annuncio della data d’uscita di Death Stranding. […]

Comments are closed.