Dopo l’enorme successo riscosso con la prima edizione del Dragon Ball FighterZ World Tour, che ha visto trionfare il player giappnese Kazunoko, Bandai Namco apre i battenti al secondo round, con una road to the final leggermente diverso rispetto all’anno passato.

Per chi non lo sapesse il Dragon Ball FighterZ World Tour è il torneo più prestigioso dedicato al picchiaduro targato Bandai Namco, dove giocatori provenienti da ogni parte del globo si sfidano in una serie di tornei offline durante il corso dell’anno, fino a eleggere il campione del mondo nella tappa finale, che quest’anno si terrà in Francia, alle Red Bull Finals.

Il World Tour partirà proprio nel mese di giugno e si concluderà a inizio 2020. Solo sedici giocatori accederanno alla tappa finale, essi saranno selezionati in base agli eventi Saga, ai punti accumulati nel corso del tour agli eventi Tenkaichi e Saga, o tramite la Last Chance Qualifier.

Ci saranno tre eventi Saga nel corso del tour: l’EVO (evento che si tiene ogni anno in America e rappresenta il livello più alto di ogni picchiaduro esistente), Dragon Ball FighterZ – World Tour Red Bull Saga SpainDragon Ball FighterZ – World Tour Red Bull Saga Japan. Il vincitore di ciascun evento si assicurerà un posto alle finali. Altri dodici posti saranno assegnati ai giocatori con il maggior numero di punti alla fine del tour, inclusi i punti ottenuti durante gli eventi Saga e Tenkaichi.

Gli eventi Tenkaichi saranno eventi offline che si terranno in tutto il mondo, consentendo ai giocatori di competere per i punti, così da scalare le classifiche. Infine, l’ultimo posto disponibile sarà assegnato a un giocatore durante la Last Chance Qualifier, che si terrà in Francia il giorno prima della finalissima. Non ci resta quindi che metterci comodi e goderci lo spettacolo.