Home ConsoleNews PS4Farming Simulator 19, ecco un DLC gratuito eco-friendly sostenuto dall'Unione Europea

Farming Simulator 19, ecco un DLC gratuito eco-friendly sostenuto dall’Unione Europea

Farming Simulator 19 diventa ancora più realistico con l’introduzione di Agricoltura di Precisione, il nuovo DLC gratuito che porta in campo la tecnologia smart farming e che sarà disponibile su PlayStation 4 a partire dall’8 dicembre.

Il DLC è parte del Precision Farming Project (Progetto Agricoltura di Precisione) fondato da EIT Food, leader in Europa dell’iniziativa Food Innovation. Sviluppato da GIANTS Software, il DLC offre nuovi elementi di gameplay per un’agricoltura maggiormente eco-friendly. Avviato dal noto produttore di macchine agricole John Deere, il progetto si prevede che abbia la durata di due anni e vedrà la collaborazione di una molteplicità di partner dell’Unione Europea, incluse due università coinvolte nella creazione del concept e nel testing continuo delle caratteristiche di gameplay.

L’obiettivo del progetto Agricoltura di Precisione è motivato dal fatto che la conoscenza del pubblico per l’agricoltura è in forte diminuzione, con il legame tra la società che abita nelle grandi metropoli e la tecnologia della moderna agricoltura praticamente reciso. Le moderne tecnologie dell’agricoltura di precisione vengono introdotte in Farming Simulator come uno degli innumerevoli sforzi dell’EIT per sensibilizzare il grande pubblico sull’agricoltura sostenibile.

I videogiocatori potranno ottimizzare il loro rendimento prendendo campioni di terreno per identificare quattro tipi di suolo differenti, ognuno con specifiche esigenze individuali. Dovranno prendere in considerazione valori di pH e contenuti di azoto nel terreno. L’applicazione dinamica dei tassi, basata sulle proprietà del suolo, permetterà di risparmiare su risorse come i semi, la benzina, i fertilizzanti e mantenere controllati i costi, risparmiando denaro e salvaguardando l’ambiente.

Questo DLC segna solo il primo passo di un percorso più ricco. Ulteriori contenuti sono in fase di definizione con la collaborazione dell’università di Hohenheim (Stoccarda, Germania), dell’università di Reading (Gran Bretagna) e del feedback dei videogiocatori. La prosecuzione del progetto porterà ancora più caratteristiche e costruirà una connessione più stretta tra la società moderna e il mondo dell’agricoltura.

Articoli correlati

Giovanni Paolini
Catalizzatore di flame sul web e drogato seriale di fantacalcio, Giovanni vede il videogioco come un'espressione artistica piuttosto che come un mero intrattenimento privo di contenuti significativi. Per questo motivo, ripudia il 90% dei AAA e si tuffa sfacciatamente nel mercato indipendente, rimanendone il più delle volte scottato seppur senza rimorsi. Amante della musica di qualità, delle narrazioni articolate e di design ispirati, si è tuttavia mostrato fin dall'adolescenza ossessivamente attratto dai personaggi femminili antropomorfi, mistici o animati, universalmente conosciuti come waifu. Rappresenta orgogliosamente la vena toscana del Bit.

1 commento

Comments are closed.