Nelle ultime ore, in seguito al rilascio di Fortnite per Nintendo Switch, si è scatenata una polemica di una fetta di utenti contro Sony quando essi hanno saputo dell’impossibilità di portare i propri progressi e il proprio account al di fuori di PlayStation 4.

Sia chiaro, la posizione di Sony nei confronti delle dirette concorrenti è la stessa da parecchio tempo, basti pensare a titoli come Rocket League e ARK: Survival Evolved. Per chiarire la situazione (si fa per dire) ci ha pensato la stessa azienda giapponese con un comunicato:

Siamo sempre aperti nell’ascoltare ciò che la comunità di PlayStation vuole per migliorare la propria esperienza. Con più di ottanta milioni di giocatori attivi sul PlayStation Network, abbiamo costruito una grande comunità di giocatori che possono giocare a Fortnite e a tutti i titoli online. Offriamo anche supporto cross-play con PC, Mac, iOS e Android, espandendo le opportunità per i fan di Fortnite su PlayStation 4 per giocare con un maggior numero di giocatori su altre piattaforme. Non abbiamo altro da aggiungere oltre a ciò.

Sony, in seguito a questa faccenda, ha perso circa il 2% in borsa. Il mancato cross-play potrebbe avere una certa influenza sul futuro di PlayStation? Fatecelo sapere!

1 COMMENTO

Comments are closed.