Home ConsoleNews PS4OlliOlli World in arrivo quest'inverno su PlayStation

OlliOlli World in arrivo quest’inverno su PlayStation

Private Division e Roll7 annunciato che OlliOlli World arriverà su PlayStation 4 e PlayStation 5 quest’inverno, esclusivamente in edizione digitale. Come di consueto per il celebre franchise, anche World sarà un videogioco a piattaforme incentrato sullo skateboard. I giocatori potranno lanciarsi a capofitto in Radland, un vivace mondo pieno di personaggi pittoreschi, per cercare le mistiche divinità dello skateboard nel loro cammino verso il Gnarvana.

In OlliOlli World, i giocatori possono personalizzare ogni aspetto del proprio personaggio, dal look ai trick, passando per lo stile, esplorando livelli con percorsi multipli e scoprendo tutti i segreti di questa straordinaria utopia dello skateboard. I più esperti avranno l’occasione di mettere alla prova le proprie abilità, padroneggiando una vasta gamma di manovre e affrontando milioni di livelli unici nella modalità sandbox. Inoltre, potranno affrontare rivali altrettanto abili provenienti da tutto il mondo nelle gare di lega.

“Con questa nuova e ambiziosa evoluzione, siamo finalmente riusciti a dare vita alla visione che abbiamo sempre avuto della serie di OlliOlli, e non potremmo esserne più felici”, ha dichiarato Simon Bennet, Co-CEO di Roll7. “Volevamo abbracciare il lato bizzarro, meraviglioso e unico della cultura dello skateboard con un gioco che consentisse di divertirsi insieme agli amici, trovare folli punti dove usare lo skate, eseguire trick pazzeschi e, soprattutto, sfrecciare a bordo della propria tavola da skateboard su tutto ciò che incontriamo!”

OlliOlli World è il terzo capitolo della saga, che vede in OlliOlli 2: Welcome to Olliwood l’ultimo esponente attualmente disponibile.

Articoli correlati

Giovanni Paolini
Catalizzatore di flame sul web e drogato seriale di fantacalcio, Giovanni vede il videogioco come un'espressione artistica piuttosto che come un mero intrattenimento privo di contenuti significativi. Per questo motivo, ripudia il 90% dei AAA e si tuffa sfacciatamente nel mercato indipendente, rimanendone il più delle volte scottato seppur senza rimorsi. Amante della musica di qualità, delle narrazioni articolate e di design ispirati, si è tuttavia mostrato fin dall'adolescenza ossessivamente attratto dai personaggi femminili antropomorfi, mistici o animati, universalmente conosciuti come waifu. Rappresenta orgogliosamente la vena toscana del Bit.