Il solo accesso anticipato al gioco ha dato vita a centinaia di idee da parte dei fan; tanti i mondi replicati, come quelli di Ghost of Tsushima, Metal Gear Solid e perfino la Bikini Bottom di SpongeBob. In Dreams, come brillantemente analizzato nell’anteprima della nostra Maria Enrica, è possibile creare davvero di tutto e questo, indubbiamente, ha indotto Media Molecule a fare alcune riflessioni.

In un’intervista per il sito Venture Beat, l’addetto alle comunicazioni Abbie Heppe, ha confessato che Media Molecule ha preso in considerazione la possibilità di premiare chi crea i migliori contenuti su Dreams con un qualche tipo di monetizzazione ma, la visione dell’azienda potrebbe andare ancora oltre, consentendo la pubblicazione di creazioni al di fuori di Dreams:

Fuori da Dreams? Permettere alle persone di pubblicare contenuti a sé stanti è in realtà un grande obiettivo per lo studio. Ovviamente, se è pubblicato nel PlayStation Store, vogliamo che esso contenga i trofei, per esempio. Ci piacerebbe fare questo genere di cose ma dobbiamo capire qual è il modo migliore per supportarle.