Home ConsoleNews PS4Samurai Warriors 5: svelati quattro nuovi combattenti

Samurai Warriors 5: svelati quattro nuovi combattenti

Koei Tecmo Europe e lo sviluppatore Omega Force hanno annunciato l’aggiunta di quattro nuovi personaggi nell’universo di Samurai Warriors 5, portando il numero totale dei personaggi giocabili a 27. Il gioco d’azione tattico – ambientato durante il leggendario periodo Sengoku – è attualmente in sviluppo per PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e PC, oltre che per PlayStation 5 e Xbox Series S/X tramite retrocompatibilità e sarà disponibile dal 27 luglio 2021.

I nuovi arrivi sono nello specifico quattro volti storici e un paio di variazioni sui due personaggi principali che guidano la trama del gioco. Questi sono l’esperto di kusarigama e capo degli Iga Ninjas, Sandayū Momochi; Il maestro della spada ninja Hattori Hanzō; Magoichi Saika, un mercenario professionista senza alcun interesse per il concetto di bene e male. Chiude il gruppo il samurai Yasuke. Le versioni di Nobunaga Oda “Il re demone” e il servitore della famiglia Oda, Mitsuhide Akechi, saranno giocabili dopo aver appreso le tecniche di spada di Nobunaga e gli attacchi combinati di Mitsuhide. Per festeggiare l’arrivo dei nuovi personaggi, Koei Tecmo ha pubblicato un nuovissimo trailer che mostra i dettagli dei nuovi guerrieri completamente ridisegnati.

KOEI TECMO Europe ha anche svelato l’arrivo di due diverse edizioni di Samurai Warriors 5, disponibili in esclusiva sul Koei Tecmo Europe Online Store. La versione Treasure Box include la colonna sonora del gioco, un artbook, una selezione di cartoline (insieme a un supporto a forma di custodia per carte) e un poster di stoffa, il tutto confezionato in una box da collezione a tema samurai. La Collector’s Edition del gioco include tutti i contenuti dell’edizione Treasure Box insieme a uno speciale mini stand in acrilico con i numerosi personaggi protagonisti dell’epico dramma storico.

Articoli correlati

Maria Enrica
Grata dal 1994 ai videogiochi per sopperire a pigrizia e mancanza di fantasia, è stata svezzata da mamma Nintendo, allevata da Sony fin dalla prima PlayStation, cresciuta con un pad in mano e il Game Boy Advance nell'altra. Laureanda in Lettere classiche, avversa ai videogiochi in digitale, sogna per questo una casa dove custodire una collezione degna di tale nome.