Quello delle loot box è un argomento spinoso. Casse dal contenuto misterioso e relativamente casuale vengono inserite in tanti titoli per guadagnare oltre la sola vendita degli stessi. Sono state paragonate agli ovetti Kinder e persino bandite dai governi di alcune nazioni. C’è persino chi, come Michael Patcher, sia convinto che le casse premio esistano perché i videogiocatori sono stupidi. E poi c’è Sony Interactive Entertainment, che in occasione del San Diego Comic-Con, evento molto atteso nella città californiana tra il 18 luglio e il 22 luglio, ha creato loot box vere e proprie da mettere in vendita.

Le Mistery Box, così chiamate dagli organizzatori, sono esattamente delle scatole disponibili sul luogo al prezzo di sessanta dollari l’una, per un totale di cinquecento Mistery Box suddivise in cinque differenti tipologie, una per ogni giorno della fiera. Ogni distinta categoria di contenitore include al suo interno cinque differenti oggetti misteriosi targati PlayStation dal valore complessivo di novanta dollari. Chi fosse interessato ad acquistare tutti i tipi di scatole nei cinque giorni dell’evento riuscirà a mettere le mani su un totale di venticinque oggetti diversi. Le rimanenze saranno rimesse in vendita l’ultimo giorno del Comic-Con, sempre al PlayStation Gear Store localizzato al booth 121.

1 COMMENTO

Comments are closed.