Nel corso di un’intervista concessa ai redattori di DualShockers, il direttore creativo di Insomniac Games è tornato a parlare di Spider-Man, esclusiva PlayStation 4 in arrivo il prossimo settembre.

Spider-Man è uno dei titoli di maggior peso degli ultimi mesi del 2018 e potrebbe avere un grande impatto a livello di vendite, almeno negli Stati Uniti, pertanto è stato chiesto a Bryan Intihar se la storia sia stata congegnata per lasciare spazio a un possibile seguito e se il suo gruppo lavorerebbe con piacere a esso. “Mi piace pensare al futuro” è stato il suo unico commento. L’idea di sviluppare un universo dell’uomo ragno completamente nuova e originale, come emerso dalle informazioni rivelate durante il Comic-Con di San Diego, è difficile pensare che si sviluppi all’interno di un unico capitolo, tuttavia Insomniac Games vuole forse procedere con cautela e attendere prima le reazioni del pubblico a questo gioco.

Cambiando argomento, l’intervistatore ha voluto centrare il discorso sul design e il carattere dei personaggi, da Electro a Silver Sable, che, secondo Intihar, sono stati interessanti da modellare, a Mary Jane, insieme al suo ruolo nell’avventura. Nonostante essi abbiano preso a modello la Mary Jane di Ultimate Spider-Man, hanno voluto sorvolare sul suo rapporto con Tony Stark. “No. Questo avrebbe significato chiedersi: perché Tony Stark non è nel gioco? E se Tony Stark è nel gioco, perché non c’è Iron Man?” ha dichiarato il direttore creativo.

Infine Intihar ha affermato che lui e il suo team hanno preferito non includere gli Avengers per due motivi principali: Square Enix sta realizzando un titolo dedicato a loro e inoltre vogliono dedicarsi interamente al personaggio di Spider-Man. Ricordiamo che negli scorsi giorni il gioco è entrato in fase gold. Spider-Man uscirà il prossimo 7 settembre in esclusiva PlayStation 4, assieme a due fantastiche console limitate a tema.

1 COMMENTO

Comments are closed.