Il gameplay di Star Wars Jedi: Fallen Order mostrato all’E3 2019 ha sorpreso positivamente gli amanti della saga creata da George Lucas, anche se alcuni puristi hanno speso alcune critiche per uno degli elementi più iconici dell’universo di Guerre stellari, ovvero la spada laser.

Nello specifico, pare che nel filmato mostrato nel corso della fiera l’arma del protagonista non presentasse il tipico alone bianco e luminoso, dando l’impressione di non essere canonica e coerente con la realtà di Star Wars. I commenti sono stati ascoltati attentamente dal game director del gioco, Stig Asmussen, il quale ne ha parlato ai microfoni di GameInformer: “Abbiamo fatto un errore ma successivamente abbiamo risolto. Sono arrivate delle giuste critiche. Abbiamo sistemato la cosa e abbiamo anche cambiato la forma della spada laser un pochino. Potrete vedere le differenze”.

Il portavoce di Respawn Entertainment assicura che lui e il suo gruppo hanno ottimizzato la luce e modificato leggermente la forma della spada, per renderla il più fedele possibile. Nel corso della stessa intervista, Asmussen ha motivato la scelta di un eroe di sesso maschile per il gioco. A quanto sembra, l’ultima trilogia cinematografica ha aiutato il team di sviluppo a prendere una decisione in merito: “Siamo giunti alla scelta dell’eroe maschile perché al tempo Rey era la protagonista dei film di Star Wars e quindi per noi era molto più sensato proporre un eroe di genere maschile”.

Stando alle sue parole, pare che inizialmente ci fosse una terza possibilità, ovvero quella di un protagonista alieno. Un’opzione sorprendente per la controparte videoludica della saga, successivamente scartata: “Alla fine non abbiamo deciso di proporre un eroe alieno perché questa scelta avrebbe allontanato i giocatori. Volevamo essere sicuri del fatto che ci sarebbe stata una vera connessione umana tra gli utenti e il nostro personaggio”. Mentre nei giorni scorsi si è parlato di New Game + e dell’assenza di caricamenti, vi ricordiamo che Star Wars Jedi: Fallen Order uscirà il 15 novembre per PlayStation 4, Xbox One e PC.