Super Hiking League DX – Recensione Speedrun

Sviluppatore: Bit Ink Studios Publisher: Bit Ink Studios Piattaforma: PS4 Genere: Platform Giocatori: 2 PEGI: 3 Prezzo: 4,99 €

Oggi andremo a recensire Super Hiking League DX, un titolo creato ed edito da Bit Ink Studios che strizza fortemente l’occhio a vecchi platform degli anni Novanta con grafica in 8-bit. Andiamo a vedere di cosa si tratta nella nostra recensione speedrun!

Stavo facendo un giro in motoscafo e poi….

La trama è praticamente inesistente ma un breve incipit ci racconta come il nostro protagonista finisce in un’altra dimensione spedito da uno stregone incontrato per puro caso durante un innocuo giro in barca. Lo stregone, che odia il mondo degli umani, tramite l’utilizzo di alcune gemme decide di distruggere delle isole per rendere il pianeta più piatto e, come accennato in precedenza, spedisce il nostro protagonista direttamente in un altra dimensione, dove farà la conoscenza degli “hikers”, i nostri avversari durante le scalate verticali.

La scalata alla vittoria

Super Hiking League DX prende spunto da diversi giochi realizzati negli anni Ottanta su Super Nintendo Entertainment System cercando però di ottenere qualcosa di originale e diverso dal solito. La struttura dei livelli si dispone in modo verticale dove saltando ed evitando ostacoli avremo l’obiettivo di raggiungere una gemma situata in cima allo stage prima del nostro avversario. L’hikers rivale potremo sempre tenerlo sott’occhio grazie al caro e vecchio split screen, che ritorna finalmente sui nostri televisori dopo tanti anni di buio.

I comandi di gioco sono semplicissimi e oltre al salto avremo a disposizione l’utilizzo di un’arma da mischia (che ci consentirà di rimuovere alcuni ostacoli che si pareranno davanti) e la corda elastica che ci permetterà di aggrapparci alle gemme e ad altri appigli per allungare la distanza dei nostri salti. Uno dei punti di forza di questo titolo però è la rigiocabilità. Oltre alla modalità arcade avremo anche una modalità versus per due giocatori e il famoso attacco a tempo, dove dovremo cercare di completare gli stage nel breve tempo possibile e a diverse difficoltà.

8-bit a gogo

Parlando del comparto tecnico ci ritroviamo dinanzi a un titolo coloratissimo e che trasuda 8-bit da tutti i pori. Graficamente ricorda moltissimo i videogiochi che potevamo trovare da bambini nelle sale giochi o nelle cartucce del Super Nintendo, con uno stile molto semplice e pixeloso. Super Hiking League DX quindi cerca di riportare (o far conoscere) gli anni Novanta del videogioco sia visivamente che a livello audio, dove possiamo trovare delle musiche “formato MIDI” ed effetti sonori che sembrano usciti da Super Mario e Contra nonché un filtro CRT che migliorerà senz’altro l’immedesimazione in un giocatore dell’epoca.

Trofeisticamente parlando

Ventitré trofei, sette bronzi, otto argento, sette ori e il trofeo di Platino. Alcuni di essi sono legati alla difficoltà, battere la modalità arcade nei livelli facile, normale e difficile, mentre altri richiederanno di compiere alcune azioni e nelle varie modalità disponibili. L’elenco trofei è disponibile sul nostro forum.

VERDETTO

Super Hiking League DX è uno di quei titoli che cerca di portare qualcosa di nuovo in salsa retrò. I lati positivi del titolo sono sicuramente da ricercare nel fattore nostalgia e in una buona rigiocabilità. Purtroppo però alla lunga potrebbe stancare, in quanto la ripetitività farà capolino molto presto.

Guida ai Voti

Gianfrancesco Maturo
Dal 1999 giocatore Playstation. Nel tempo ho completato circa 600 giochi ed ho spaziato per i vari generi, trovando alla fine nei Jrpg il perfetto binomio tra divertimento ed emozioni.