Home ConsoleNews PS4Tennis World Tour: disponibili Mutua Madrid Open e tre nuovi tennisti

Tennis World Tour: disponibili Mutua Madrid Open e tre nuovi tennisti

Il Mutua Madrid Open Virtual Pro sta per iniziare, e NACON è lieta di annunciare il suo coinvolgimento nel torneo più importante di Spagna. Questa prima importante competizione virtuale si svolgerà dal 27 al 30 aprile, e sarà giocata su Tennis World Tour, che dispone di trentadue delle principali star del tennis mondiale.

Per celebrare l’evento, NACON vuole offrire ancora più contenuti a tutti i giocatori di Tennis World Tour, e aggiunge tre nuovi importanti giocatori: Denis Shapovalov, Alex De Minaur e Caroline Garcia, già disponibili per essere giocati sulla versione PlayStation 4.

Dovendo far fronte al corrente momento di crisi, il Mutua Madrid Open reinventa sé stesso. Gli organizzatori della competizione hanno scelto Tennis World Tour per ospitare il torneo eSport, una replica virtuale del famoso torneo, permettendo alle principali star del tennis di sfidarsi direttamente dalle loro case. Grazie a un’esperienza di gioco realistica che riproduce le vere sensazioni del gioco del tennis, a una perfetta replica dello stadio Manolo Santana e alla sua modalità online, le star dell’ATP e della WTA potranno competere in Tennis World Tour nel miglior modo possibile.

L’evento comprenderà due tornei: nel primo, trentadue giocatori top si sfideranno. Nel secondo, i match saranno tra tennisti professionisti e influencer. Questo torneo di beneficenza ha un montepremi totale di 350.000 euro così suddivisi: 150.000 euro per l’ATP e 150.000 per la WTA, premio che i vincitori doneranno ai giocatori attualmente in difficoltà economica. Infine, 50.000 euro verranno donati agli ospedali attualmente impegnati nella lotta al Covid-19.

Articoli correlati

Giovanni Paolini
Catalizzatore di flame sul web e drogato seriale di fantacalcio, Giovanni vede il videogioco come un'espressione artistica piuttosto che come un mero intrattenimento privo di contenuti significativi. Per questo motivo, ripudia il 90% dei AAA e si tuffa sfacciatamente nel mercato indipendente, rimanendone il più delle volte scottato seppur senza rimorsi. Amante della musica di qualità, delle narrazioni articolate e di design ispirati, si è tuttavia mostrato fin dall'adolescenza ossessivamente attratto dai personaggi femminili antropomorfi, mistici o animati, universalmente conosciuti come waifu. Rappresenta orgogliosamente la vena toscana del Bit.