Ubisoft ha svelato maggiori dettagli sul programma europeo per la scena eSport di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, che inizierà il 22 giugno con la prima giornata della nuova European League. Questa rappresenta il massimo livello dell’esperienza competitiva di Rainbow Six Siege in Europa e vedrà sfidarsi dieci squadre online in un sistema a gironi per ogni fase della lega. Per la Stagione 2020, le squadre che gareggeranno nella European League sono:

  • Rogue
  • Team Empire
  • Virtus.pro
  • Chaos Esports Club
  • G2 Esports
  • Natus Vincere
  • Team Vitality
  • BDS Esport
  • IziDream
  • Team Secret

Le partite della European League saranno trasmesse in diretta il lunedì e il mercoledì a partire dalle 18:00 CEST sui canali eSport Twitch e YouTube di Rainbow Six. A dicembre, le squadre coinvolte parteciperanno a un evento speciale, le finali della European League, per determinare quale squadra si aggiudicherà il titolo di campione d’Europa della stagione. Nel corso dell’evento, si terranno anche gli spareggi salvezza per determinare la line-up finale delle squadre che gareggeranno nella stagione successiva dell’European League.

Infine, con la Stagione 2020, Ubisoft farà un ulteriore passo in avanti nel rinnovare l’esperienza visiva delle sue leghe eSport, inaugurando un nuovo e moderno studio di trasmissione: mentre le partite per le squadre professionistiche si svolgeranno online, il gruppo di commentatori si ritroverà in Francia, a Parigi, per trasmetterle dallo studio. Ecco alcune delle principali novità:

  • strumenti e risorse premium per assistere i commentatori durante la trasmissione;
  • un’area dedicata agli analisti che consentirà di fornire informazioni approfondite;
  • nuovi tipi di contenuti in aggiunta all’avvincente spettacolo che le squadre professionistiche terranno durante le loro partite, come dibattiti, articoli editoriali, funzioni interattive e molto altro;
  • miglioramenti tecnologici nel backstage, che daranno vita a una diretta streaming ancora più coinvolgente per gli spettatori.

A causa dell’attuale stato di emergenza e delle norme di sicurezza e distanziamento sociale, il nuovo studio non sarà ancora operativo per i primi giorni dell’European League perciò, per le prime partite dal 22 giugno, gli spettatori potranno vedere solo una versione limitata dello studio. Per maggiori informazioni, non esitate a fare riferimento al post dedicato sul sito ufficiale.