Yuke’s, software house giapponese celebre per i suoi titoli dedicati allo sport entertainment della WWE, ha recentemente dichiarato di essere al lavoro su un nuovo videogioco sul wrestling. Nonostante lavori di buona qualità, come l’ultimo WWE 2K19, negli ultimi anni il prodotto è “ristagnato”, per usare le parole usate dagli sviluppatori. Per evitare ciò, Yuke’s ha quindi creato un team interno al fine di realizzare una nuova IP dedicata al wrestling, che possa competere con la serie WWE 2K.

Una decisione strana, per certi versi, che Hiromi Furuta, senior vice president e producer, ha commentato così:

Penso che non avere concorrenti non faccia bene. Quando avevamo concorrenza nell’ambito del wrestling, eravamo determinati a non perdere e questa era una grande motivazione che ci spingeva a creare qualcosa di grande. Ora, guardando alla domanda del mercato, i giocatori si aspettano ogni volta qualcosa di nuovo e noi ci sentiamo come se non riuscissimo a fare quello che vogliamo.

Non cerchiamo soldi o tendenze. Andremo verso la direzione che crediamo più interessante, unita alla passione di chi dirige il progetto. Finché chi dirigerà il progetto lavorerà con passione, sono sicura che raggiungeremo i nostri obbiettivi. Parlando del nostro nuovo gioco di wrestling, ci sono molti creatori con esperienza in questo settore, per cui sono sicura che il risultato sarà eccezionale.

Hiromi Furata ha poi concluso rassicurando i fan dei titoli dedicati alla compagnia di Vince McMahon: “E’ un progetto a cui teniamo con tutto il cuore, che è diventato parte delle vite di alcuni dei nostri creatori. Abbiamo una lunga storia alle spalle con questa serie e un ottimo rapporto con 2K. In ogni caso, la WWE non ci permetterebbe mai di non realizzare più questi titoli! Comunque, il nuovo progetto che abbiamo in mente sarà la competizione interna per la WWE”.

Quale potrebbe essere quindi il nuovo misterioso titolo di Yuke’s? Qualcuno parla di un videogioco interamente dedicato al wrestling femminile (considerando che nel curriculum della software house ce n’è già uno come Rumble Roses), visto l’interesse crescente verso questa disciplina, altri pensano a una produzione dedicata alla New Japan Pro Wrestling, per la quale Yuke’s ha già sviluppato qualche titolo.

Infine c’è la nostra personalissima teoria: e se la concorrenza videoludica arrivasse proprio dalla AEW? La compagnia americana, che trasmetterà il suo primo show il prossimo 25 maggio, è infatti già la rivale numero uno della WWE, visto il patrimonio del suo patron Shahid Khan (già proprietario dei Jacksonville Jaguars in NFL e del Fulham in Premier League) e il roster di wrestler a sua disposizione (Chris Jericho, Neville, Cody Rhodes e Kenny Omega, giusto per citarne qualcuno), e una mossa del genere sarebbe uno degli ennesimi colpi di scena che ci sta proponendo nelle ultime settimane. Uno scenario sicuramente affascinante anche se al momento difficile, ma nel wrestling, si sa, può sempre succedere di tutto.