Home ConsoleNews PS4Visual Games presenta GHOSTS, un nuovo modo d'intendere gli horror

Visual Games presenta GHOSTS, un nuovo modo d’intendere gli horror

Se avete già spolpato ogni videogioco horror disponibile su PlayStation 4, sarete felici di sapere che Visible Games, in collaborazione con Limited Run Games, ha lanciato su Kickstarter una campagna per finanziare quello che punta a essere il titolo horror più innovativo dell’anno. GHOSTS è un videogioco in stile full motion video che richiama alla mente opere come Night Trap, Phantasmagoria e The 7th Guest; la particolarità è che si tratta di un live action in tempo reale, dunque andrà necessariamente affrontato alle ore 22:00 da tutti coloro che vorranno cimentarsi in questa impresa.

Scritto e diretto da Jed Shepherd, autore di HOST, di cui trovate un trailer in calce all’articolo, GHOSTS punta a far gelare il sangue nelle vene dei giocatori sfruttando anche un cast tutto al femminile composto da Emma Louise Webb, Haley Bishop, Jemma Moore, Radina Drandova e Caroline Ward e affidandosi a creature terrificanti realizzate da Trevor Henderson (SirenHead) e create dal leggendario Jim Henson’s Creature Shop (Labyrinth, The Dark Crystal). La trama di GHOSTS metterà i videogiocatori nei panni del produttore TV di un canale sull’orlo del fallimento, chiamato Fright TV, che dovrà cercare di tenere incollati gli utenti allo schermo con ogni mezzo. Le meccaniche specifiche di GHOSTS non sono ancora state svelate, ma la campagna Kickstarter svela che qualora si dovesse lasciare la postazione durante la partita, si verrà disconessi e il cast sarà spacciato. Una vera chicca per tutti gli appassionati di horror, in arrivo nei primi mesi del 2022.

Articoli correlati

Stefano Bongiorno
Nato e cresciuto in cattività, il giovane Stefano è stato svezzato a latte in polvere e Nintendo, cosa che lo ha portato con gli anni a dover frequentare svariati osteopati a causa delle deformazioni alle mani causati dall'uso di pad rettangolari. Oggi ha una certa età e scrive per il Bit, non perché abbia una scelta, ma perché altrimenti il boss Dario lo fustiga con le copie invendute di Digimon All-Star Rumble. Nel tempo libero si dedica occasionalmente al suo lavoro di commesso di telefonia e soprattutto alla caccia al Platino, con scarsi risultati.