Nelle ultime ore Ubisoft ha tirato fuori un’affermazione che ha creato il panico tra i fan di PlayStation 5, non tanto per i videogiochi direttamente coinvolti, ma per il timore che la lista dei titoli non retrocompatibili con PlayStation 5 sia molto più lunga di quella ufficialmente dichiarata da Sony.

Ricapitolando, un portavoce dell’azienda francese avrebbe indicato una lista di videogiochi Ubisoft non retrocompatibili, includendo fra questi Assassin’s Creed Syndicate, tutti i videogiochi della serie Assassin’s Creed Chronicles, Risk, Star Trek: Bridge Crew, Werewolves Within e Space Junkies. Dopo queste dichiarazioni, Ubisoft ha ritirato l’articolo sul sito Ubisoft Connect per la presenza di imprecisioni nel contenuto.

Prendendo come esempio Assassin’s Creed Syndicate, a risolvere il mistero è una piccola dicitura sul PlayStation Store che recita così: “Quando giochi su PlayStation 5, questo videogioco potrebbe presentare errori o comportamenti inattesi e alcune funzioni disponibili su PlayStation 4 potrebbero non risultare disponibili. Per giocare a questo videogioco su PlayStation 5, è possibile che tu debba aggiornare il software di sistema alla versione più recente”.