Con l’arrivo di PlayStation 5, che dovrebbe avvenire nel corso del 2020, Sony starebbe pensando di rilasciare anche una versione aggiornata del proprio visore per la realtà virtuale. In base ad alcuni brevetti depositati dalla casa di Tokyo, la nuova versione del PlayStation VR dovrebbe essere dotata di tecnologia wireless, batteria capace di assicurare almeno cinque ore di autonomia e una risoluzione in grado di raggiungere 1440p con un refresh rate di 144 Hz.

Brevetti più recenti, inoltre, suggeriscono che il nuovo visore sarà dotato di giroscopio e accelerometro migliorati, in grado di tracciare i movimenti della testa in maniera più accurata e ridurre così il fastidioso effetto di motion sickness, da sempre tallone d’Achille di questo tipo di tecnologia. Sempre secondo i rumor, il nuovo PlayStation VR dovrebbe costare all’incirca 250 dollari. Vi invitiamo come al solito a prendere con le pinze queste affermazioni, in quanto si tratta di semplici rumor con nessuna conferma ufficiale da parte di Sony. L’unica conferma ufficiale è che il modello attuale del PlayStation VR sarà compatibile con PlayStation 5.