Sviluppatore: ebi-hime Publisher: Sometimes You Piattaforma: PS4 (disponibile anche per PS Vita) Genere: Visual Novel Giocatori: 1 PEGI: 3 Prezzo: 5,99 €

Classificare una visual novel non è facile, anche se alcune ti colpiscono più di altre. A Winter’s Daydream è una toccante storia di intrecci familiari con una connotazione tipicamente giapponese, e la stesura del racconto è impregnata dalla delicatezza e dall’attenzione alle sfumature tipiche del popolo nipponico. Volete saperne di più? Allora non vi resta che dare una rapida occhiata alla nostra recensione di A Winter’s Daydream.

a winter's daydream

Gioco o libro?

Avvisiamo subito che il gameplay di A Winter’s Daydream è inesistente, in quanto l’unico tasto che andremo a usare è la X, che ci servirà a far andare avanti i dialoghi e le scene di sottofondo che li accompagnano. Non sarà presente alcun tipo di scelta, quindi la trama è lineare e obbligata. Se questo, dal punto di vista di un gioco interattivo, è estremamente noioso, d’altra parte ci permette di concentrarci a pieno su ciò che stiamo leggendo e immergerci nella gradevole colonna sonora sempre adatta al contesto del momento.

Una nota di merito va proprio alla musica, che con i delicati assoli di piano e le dolci melodie rende ancora più ovattata e incantata l’intera narrazione e ci permette di rilassarci durante la lettura. Anche le illustrazioni sono curate e piacevoli e, anche se non molto numerose, aiutano a visualizzare e a seguire la storia con più facilità. Per quanto riguarda la trama, non possiamo dire troppo senza incorrere in spoiler; vi possiamo anticipare che il protagonista è Yuu, un giovane ragazzo che è andato a studiare nella grande metropoli di Tokio e torna a casa per le feste invernali nel suo piccolo paesino di campagna. Ed è proprio il suo monologo interiore a guidarci nella storia e a delineare gli intrecci di emozioni che vengono a crearsi con i suoi familiari.

a winter's daydream

L’ambito familiare è proprio il luogo in cui si svolgerà tutta la storia e anche il perno narrativo per comunicare il messaggio finale. La prima figura che si evidenzia all’interno di questa tipica famiglia giapponese è la sorella minore che, nonostante la giovane età, non si lascia intimidire dal fratello più grande e diviene, anzi, pressante e fastidiosa nei confronti del povero Yuu.

Così, per evitare l’insorgere di conflitti, il giovane studente decide di andare a trovare la nonna e passare alcuni giorni da lei, ma proprio qui avviene una cosa inaspettata e a dir poco magica… volete sapere cos’è? Non vi resta che leggere questo gioco. Sì! Leggere, perché non si può proprio dire giocare. Il climax della storia vi porterà a scoprire che i legami familiari sono importanti e, raccontati con la delicatezza tipica del Giappone, possono strappare lacrime e sorrisi.

a winter's daydream
1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
6/10
Articolo precedenteFar Cry 6: un nuovo filmato sul dittatore Antón Castillo
Prossimo articoloRocket League diventa free-to-play
Avatar
Lo zio "citte", avete presente quello zio strano che fa cose strane in posti strani? Arrampica pareti di rocce su lontane montagne, cammina in bilico su impervi sentieri, fa yoga in mezzo alla spiaggia e poi ve lo trovate in salotto attaccato alla play a giocare senza manco considerarvi? Ecco, sono io!