Settembre, inizia la scuola, finiscono le ferie per chi lavora, il palinsesto televisivo torna a propinarci porcate, si torna ad indossare la giacca e cravatta di fantallenatori (soprattutto) ma, tra tutto questo, tornano ad uscire titoli videoludici di un certo calibro per prepararci all’abbuffata natalizia. Meno male, perché dopo la delusione di No Man’s Sky ne avevamo un gran bisogno.

Di seguito, preceduti da una legenda indicativa, trovate i nostri consigli per gli acquisti mensili almeno per ciò che concerne le console Sony viventi, ossia PlayStation 3, PlayStation 4 e PlayStation Vita, ma a questo link potete trovare l’elenco completo delle uscite, anche per i mesi futuri.

  • “Protagonista” è IL gioco che aspettiamo con maggiori aspettative;
  • “Da tenere sott’occhio” sono tutta una serie di videogiochi che non dovrebbero deludere le aspettative, e che aspettiamo con una certa impazienza;
  • I “Jolly” sono quei titoli, magari poco pubblicizzati, ma che potrebbero rivelarsi piccole gemme;
  • Le “Trashate” sono invece giochi che, speriamo di sbagliarci, ma potrebbero rivelarsi delle “cagate pazzesche” [cit.]: proprio per questo però potrebbero meritare l’acquisto, giusto per farsi quattro risate, anche per tutta una serie di ragioni sbagliate.

PROTAGONISTA: LEGO Dimensions

DA TENERE SOTT’OCCHIO: XCOM 2Pro Evolution Soccer 2017,  Mount & Blade: WarbandBATMAN – The Telltale Series Episodio 2: “Children of Arkham”EA SPORTS FIFA 17

JOLLY: MeiQ: Labyrinth of DeathPsycho-Pass: Mandatory Happiness

TRASHATE: Touhou Genso Rondo: Bullet BalletCriminal Girls 2: Party Favors

Dario Caprai
Ormai legato anche affettivamente a PlayStationBit, predilige ormai tutto quello che punti alla semplicità e che magari non costringa a decine di ore di subquest, considerato il tempo libero sempre più scarso (Batman Arkham e Fallout permettendo). Filosenecano, crede che non esista cosa migliore del dedicare tempo a sé stessi e alle proprie passioni, con buona pace di successi universitari, imperdibili Erasmus e brillanti carriere lavorative. Last but not least: adora le notizie trash.