Sviluppatore: Japan Studio Publisher: Sony Computer Entertainment Piattaforma: PS4 Genere: Azione/Avventura Giocatori: 1-2 PEGI: 12 Prezzo: 19,99 €

Ed ecco comporsi all’interno delle nostre fiammanti PlayStation 4 Knack, la prima esclusiva Sony in salsa actio /platform per la nuova ammiraglia direttamente dai poetici Japan Studio con la collaborazione del prolifico Mark Cerny, che cerca di riportarci indietro nel tempo strizzando l’occhio ai pilastri della prima generazione PlayStation del calibro di Crash Bandicoot e Spyro the Dragon. Il titolo si presenta accessibile, vivace e spensierato, cercando di invogliare sia i più giovani che i gamer più incalliti, puntando su una formula più unica che innovativa.

knack 1

Assemblare un eroe

La sceneggiatura di KNACK è come previsto molto semplice, basandosi sui cliché tipici del genere platform che prediligono l’azione in-game e situazioni volte per lo più all’intrattenimento ludico classico piuttosto che a una trama complessa. Il tutto si presenta con una gustosa grafica 3D in stile Pixar, molto gradevole e colorata che edulcora benissimo l’improbabile protagonista in tutte la sue divertenti forme che potrà assumere nel corso del gioco.

Knack, il nome del protagonista che impersoneremo, è formato quindi da misteriosi reperti provenienti da un’antica civiltà, e assemblato allo scopo di far fronte alla minaccia di un esercito goblin che cercherà di invadere il pianeta. Il nostro eroe, inizialmente alto appena un metro, nel corso dei livelli, in base alla nostra bravura in combattimento, crescerà esponenzialmente fino a diventare un gigantesco golem formato anche dai diversi materiali reperiti dagli elementi che troveremo in giro, essendo così in grado di tener testa a boss giganteschi che gli si pareranno davanti durante gli stage di gioco.

knack 1

Attacco, salto e… schivo

In effetti più che essere un platform vero e proprio, KNACK si presenta nel gameplay come la versione semplificata di God of War, votato prevalentemente all’action adventure e al picchiaduro a scorrimento; presentandosi sia come classico adatto a tutta la famiglia, sia come una vera sfida per gli hardcore gamer a livelli di difficoltà più alti. L’azione si compie in livelli piuttosto lineari con la classica telecamera fissa in punti predefiniti, e il nostro range di interazione sarà scandito a ritmo di una combo base, del salto e di una schivata per tener testa a insetti giganti, robot e insidiosi goblin.

Il ritmo di gioco si basa essenzialmente sul tempismo per evitare i pericolosi attacchi di routine che eseguiranno i nemici, costringendoci a memorizzare ogni tipologia di avversario per non incappare in decine di fastidiosi game over che ci costringeranno a ripetere più volte determinate zone dei livelli. Anche se la monotonia in alcune fasi può lasciare alcuni giocatori con l’amaro in bocca, l’impegno e la sfida proposti non verranno mai a mancare, rendendo il titolo in molti punti impegnativo e frustrante per chi non è abituato al genere. Chi ha nel sangue anni di duro allenamento da arcade stick, sale giochi e picchiaduro a scorrimento made in PlayStation, troverà il livello di sfida proposto davvero appagante e divertente.

knack 1

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
7/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteDragon Ball Z: Battle of Z, nuovo trailer dal Jump Festa
Prossimo articoloInfinity disponibile su PlayStation