Anche questo mese si rinnova l’appuntamento con tutte le guide ai trofei della Instant Game Collection di marzo. Come sempre vi ricordiamo che se siete interessati a seguirci per nuove guide ai trofei e aggiornamenti sul mondo PlayStation potete lasciare un like alla pagina Facebook, diventare follower su Twitter, seguire la pagina Google Plus o iscrivervi al canale YouTube, senza scordare la camera di Ludomedia. Per noi è veramente importante. A questo punto non ci resta che augurarvi buona caccia!

Bloodborne (PS4) – Link alla guida ai trofei

Bloodborne è un Souls? Credo che questa sia la prima domanda che ogni videogiocatore (veterano e non) si sia posto guardando qualche video o leggendo le varie informazioni circolate a oggi. Più precisamente strizza l’occhio a Demon’s Souls: le meccaniche di gioco, i comandi e la struttura intercomunicante dell’ambiente tipica delle produzioni From Software (e Japan Studio) donano una buona sensazione di familiarità.

Credo che la seconda domanda sia relativa alla difficoltà; se è così simile ai suoi predecessori spirituali, sarà difficile, con buona pace di chi non è mai riuscito a mandar giù la serie, magari evitandola e fomentando la gioia di ogni hardcore gamer. Ma come vi sarà capitato di sentire da qualche amico o di leggere in qualche articolo per le precedenti serie, se saremo attenti e cercheremo l’approccio giusto, previa un’attenta osservazione dei nostri nemici e del luogo nel quale affrontarli, non troveremo grosse difficoltà.

Ratchet & Clank (PS4) – Link alla guida trofei

Più passa il tempo e più di esclusive se ne vedono meno. Certo, non mancano le eccezioni, perché solo su PlayStation 4 potete trovare titoli di tutto rispetto quali DriveclubThe Order 1886, Until Dawn e Bloodborne, tanto per citare gli esempi più illustri. Senza dimenticarci prodotti magari meno pubblicizzati ma di valore indiscutibile, quali l’appena uscito Severed. Roba mica da ridere, ne converrete. Ma certo è che si va sempre più verso un panorama videoludico dove le esclusive diventano temporanee e, se sono permanenti, per lo più riguardano elementi aggiuntivi di gioco. Sono passati gli anni in cui su PlayStation 2 usciva, praticamente, TUTTO, e a Xbox e Gamecube non rimaneva che la polvere. Forse nemmeno quella.