Publisher: Square Enix Developer: Dontnod Entertainment
Piattaforma: PS4 (disponibile anche per PS3) Genere: Punta e Clicca Giocatori: 1 PEGI: 16 Prezzo: 4,99 €

“Hanno questo di proprio le opere di genio, che quando anche rappresentino al vivo la nullità delle cose, quando anche dimostrino evidentemente e facciano sentire l’inevitabile infelicità della vita, quando anche esprimano le più terribili disperazioni, tuttavia ad un’anima grande che si trovi anche in uno stato di estremo abbattimento, disinganno, nullità, noia e scoraggiamento della vita, o nelle più acerbe e mortifere disgrazie […] servono sempre di consolazione, raccendono l’entusiasmo, e non trattando né rappresentando altro che la morte, le rendono, almeno momentaneamente, quella vita che aveva perduta.”

Giacomo Leopardi, Zibaldone

Life is Strange è stata una delle sorprese più belle del 2015. Con i primi tre episodi che si sono aggiudicati un buonissimo otto su dieci su questo sito, e un quarto episodio che ha raggiunto vette emotive non indifferenti, anzi, tutt’altro, a tal punto da beccarsi un eclatante nove in pagella, giungiamo così al quinto ed ultimo episodio, “Polarized”, che ha reso il titolo sviluppato dai ragazzi di Dontnod Entertainment non una delle sorprese del 2015, come detto ad inizio paragrafo, bensì una delle produzioni migliori degli ultimi anni. Tanto è vero che certi rumor vogliono come già in sviluppo una seconda stagione.

life is strange 021

Polarizzata

Visto che il “grosso” di un titolo come Life is Strange sta nel comparto narrativo, e considerato il nostro essere (a tempo perso, per carità) delle persone di buon senso, non ci dilungheremo più di tanto in merito. Anzi, non vi diremo proprio nulla circa le peripezie che vivrà la nostra Max in Polarized. Ciononostante, è impossibile non fare qualche considerazione di carattere qualitativo: considerazioni, come era lecito aspettarsi, di carattere estremamente positivo.
A dispetto dello tsunami che sembra stare per distruggere Arcadia Bay, gli sviluppatori non si sono persi in un bicchier d’acqua, ma anzi, hanno condotto magistralmente l’ultimo episodio riportando tutti i tasselli mancanti al loro posto, pur lasciando – come giusto che sia – qualche margine di interpretazione al videogiocatore.

life is strange episodio 2 out of time 001

E questo nelle sue più diverse sfumature, visto che ognuno di noi, in base alle scelte fatte e al nostro relazionarci con i personaggi di questa meravigliosa ma tragica avventura, si ritroverà per le mani un episodio da giocare “diverso”. Badate bene: si tratta di situazioni legate ai personaggi secondari (anche se in campo c’è la loro vita, dunque il tutto, contestualizzato, si rivela essere “secondario” fino ad un certo punto), che non determineranno il finale.
Finale di questo quinto episodio che, per essere così devastante e claustrofobico dal punto di vista sentimentale, non avrebbe potuto tenere conto di troppe alternative. E’ vero, grazie a del materiale fornitoci da Square Enix sappiamo che certe strade prese condizioneranno le ultimissime sequenze, e magari in futuro, con uno speciale, vedremo di approfondirle. Ma è risaputo che per avere una trama con i tempi e i modi giusti troppa libertà non può essere concessa, da parte di chi poi in effetti tira le fila del discorso (avete mai letto un “libro game” bello? No, perché non ne esistono).

Life is Strange (1) girl

La molteplicità delle variabili, una volta arrivati di fronte alla scelta che non avremmo mai voluto fare, si riduce a due: e, a prescindere da che cosa decidiate, la realtà si dimostrerà spietata.
Oltre alla decisione definitiva, comunque, l’intero episodio (dalla durata delle solite tre ore circa) brilla di luce propria. Il margine di esplorazione è piuttosto sacrificato, rispetto ai capitoli precedenti, ma vivrete una quantità tale di esperienze così varie sia a livello di luogo che di tempo da rimanere a bocca aperta, e rimarrete “ingabbiati” in questa eccezionale esperienza ludica fino allo scorrere dei titoli di coda, questa volta definitivi, almeno per questa “prima stagione”.

Life is Strange (7) guide

La ciliegina sulla torta consiste in una sorta di esplorazione del sub-conscio di Max, che ripercorre tutto quanto accaduto sino ad ora con un senso di paura e terrore in continuo aumento, fino alla spannung più nitida: non procederemo oltre per lasciarvi assaporare per conto vostro tutto quanto, ma non lasciatevi sfuggire nemmeno un secondo di gioco, perché certi “tocchi” non hanno proprio nulla da invidiare a quello ben più pubblicizzato di Hideo Kojima.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
9/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteFallout 4: Pete Hines ci parla delle MOD su console
Prossimo articoloConfronto fra la Boston di Fallout 4 e quella reale
Dario Caprai
Ormai legato anche affettivamente a PlayStationBit, predilige tutto quello che punti alla semplicità e che magari non costringa a decine di ore di subquest, considerato il tempo libero sempre più scarso (Batman Arkham e Fallout permettendo). Filosenecano, crede che non esista cosa migliore del dedicare tempo a sé stessi e alle proprie passioni. Last but not least: adora le notizie trash.

2 COMMENTI

  1. Gioco interessantissimo, peccato per la mancata localizzazione in italiano…ma questo potrebbe essere un problema risolto! Pare che esca una collector’s edition con la traduzione di Life is Strange anche nella nostara lingua!
    A quel punto diventa un acquisto obbligatorio!

Comments are closed.