Una notizia che potrebbe far male a molti appassionati. Sembrerebbe proprio che la nota casa cinematografica d’animazione giapponese non sia al lavoro sul prossimo capitolo della serie Ni no Kuni.

La mancata partecipazione dello Studio Ghibli in realtà era già nota, come già vi riportammo qualche mese fa, ma il team di sviluppo è tornato a parlarne, sottolineando come l’azienda giapponese abbia modificato i propri standard nei confronti di produzioni legate ai videogiochi.

Il producer Shin Noda ha infatti affermato quanto segue:

Studio Ghibli ha cambiato il suo modello di businesspossiamo dire che non è più lo stesso Studio Ghibli di prima.

Per fortuna arriva però un piccolo di barlume di speranza quando Noda ha anche affermato:

Molte persone che hanno lavorato per Studio Ghibli hanno partecipato allo sviluppo del gioco.

Se si analizzano infatti i nomi degli sviluppatori è possibile notare come alcuni dei più noti membri di Studio Ghibli abbiano deciso di partecipare in proprio al progetto; un esempio è Yoshiyuki Momose (La città incantata, Principessa Mononoke) responsabile del character design.

Ni no Kuni II è atteso per il prossimo 19 gennaio su PlayStation 4 e PC.