Sviluppatore: Kadokawa Games Publisher: NIS America Piattaforma: PS4 (disponibile anche per PS Vita) Genere: Strategico Giocatori: 1 PEGI: 12 Prezzo: 49,99 €

Escludendo la controparte “nintendara” rappresentata dalla serie Fire Emblem, per le altre console, in particolare per quanto riguarda Sony, i titoli strategici “a caselle” si possono contare sulle dita di una mano. Le premesse per questo GOD WARS Future Past, tra l’altro, sono tutt’altro che ottimistiche in quanto la nicchia a cui questo titolo fa riferimento, nonostante le piccole dimensioni, è una delle più esigenti.

Kadokawa Games ha saputo adattare il titolo sia a PlayStation 4 che a PlayStation Vita. Grazie alla natura stessa del gioco, la versione portatile risulta essere anche la più adatta per godersi questa produzione. Il titolo in sé, benché presenti un’interessante trama folkloristica, non riuscirà a catturare completamente l’attenzione del giocatore, limitando l’esperienza al solo combattimento. Detto questo, non perdiamoci in ulteriori chiacchiere e avventuriamoci subito nel Giappone feudale in compagnia di dei ed eroi.

Un tuffo nella tradizione

Il titolo calerà il giocatore in una caratteristica rappresentazione di un Giappone feudale, dominato dalle tradizioni e dai miti. La regina Tsukuyomi, governatrice del Fuji, sarà costretta a sacrificare la propria figlia per placare la rabbia di alcune divinità che minacciano di far esplodere il famoso vulcano, distruggendo così il vicino villaggio. Questo sarà solo il preludio alle vicende principali, che invece vedranno come protagonisti Kaguya, altra figlia della regina, e Kintaro, un abile combattente e amico della ragazza.

La storia, egregiamente narrata da intermezzi animati che scandiranno con precisione gli eventi più importanti, si concentrerà sulla ricerca della regina, misteriosamente scomparsa da qualche tempo. Al viaggio si uniranno anche altri personaggi, più o meno carismatici, che però ci permetteranno di toccare con mano le varie possibilità offerte dalla parte ruolistica di questo titolo.

GOD WARS, a causa probabilmente delle tematiche trattate, manterrà per tutto il corso dell’avventura un tono eccessivamente solenne e serioso, malgrado siano presenti alcuni personaggi che, almeno apparentemente, sembreranno usciti direttamente da qualche locale di Akihabara. Completi attillati, costumi animaleschi e qualche procace maghetta riusciranno infatti ad abbassare leggermente l’eccessiva seriosità della narrazione.

1
2
3
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteUn’importante licenza per il prossimo progetto di Frontier Developments
Prossimo articoloSvelato il primo mondo di Kingdom Hearts 3
Ivan tra studio e basket riesce a ritagliarsi il suo angolo della giornata per immergersi nel magico mondo dei videogiochi. Gioca un po' di tutto ma i generi preferiti sono: gli shooter (TPS e FPS) e gli action (in particolar modo quelli con una forte componente stealth). Se gli date un controller... sogna!