Sviluppatore: The Game Kitchen Publisher: Team17 Piattaforma: PS4 Genere: Metroidvania Giocatori: 1 PEGI: 16 Prezzo: 24,99 €

“Il cammino dell’uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perché egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare e infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te”.
Ezechiele, 25:17

Blasphemous, grande perla del genere metroidvania, sviluppata da The Game Kitchen e pubblicata da Team17, ci trasporta a Cvstodia, una terra in cui la religione faceva da pilastro portante della società locale, una terra che oggi però risulta essere desolata e popolata da indicibili creature, generate dalla stessa religione che i locali predicavano, dopo che la morte della divinità massima generò il Miracolo. Questa fu un’entità che non fece altro che distorcere la realtà in cui gli abitanti vivevano, portando sofferenza e tragedia nelle loro vite. Ma oltre a una lore ben congeniata dagli sviluppatori, il gioco in sé nasconde anche fantastiche meccaniche platform e un pizzico di GdR, che renderanno più variopinto e divertente il viaggio dei giocatori. Ma di questo parleremo a tempo debito, qualche rigo più sotto. Ora non ci resta che darvi il benvenuto a Cvstodia. Fatevi il segno della croce, cari amici, vi servirà.

Blasphemous

Antiphona ad introitum – In nomine Patris

Benvenuti, cari fratelli, a Cvstodia, la terra del Signore Dio nostro, che una volta portava prosperità e pace al regno. Inchinatevi, cari amici, e pregate la sua figura contorta e trasformata in un albero, egli arriverà nei vostri cuori e vi racconterà della sua potenza e maestosità. Ma il nostro Signore sarà destinato a perire, e purtroppo a favorire il Miracolo, generato dal suo corpo tramutato in tronco, che distorcerà e distruggerà Cvstodia per come la conosciamo, rendendo vivi i peccati e facendo soffrire ogni forma di vita esistente. O misericordioso Penitente, che con il tuo voto hai deciso di restare muto, aiutaci a sopravvivere in questo nefasto mondo, difendici con la tua possente spada Mea Culpa, e poni fine a questo disastro!

Tortuoso è il cammino del Penitente, che ritornando dalla morte si ritroverà a vagare tra ciò che erano i resti della confraternita di cui egli faceva parte, incontrando già da subito le immonde creature che ormai popolano questa povera terra. Brandendo Mea Culpa si è difeso fino alla fine, utilizzando le ultime Preghiere salvatesi dal Miracolo ha potuto contrattaccare e non perdere mai la fede, le Reliquie e le Ossa di chi è perito prima di lui in questa impresa, ritrovate durante il tragitto, hanno potuto aiutarlo a superare ostacoli, donandogli abilità forse inconcepibili per un semplice umano! Ma il suo cammino non fu solitario, no, poiché attraversando gli ormai ignobili luoghi che formano Cvstodia, egli ha incontrato i pochi sopravvissuti a questo scempio: una città, Albero, popolata dà una confraternita il cui unico scopo è aiutare il prossimo, un pellegrino, un sacerdote e altri, che il Penitente, misericordioso quale è, accetterà di aiutare, in cambio di sacre reliquie atte a rendere più semplice questa tortuosa missione!

Blasphemous

Venite benedicti – Et Filii

O misericordioso Penitente, che tra campi di battaglia, cimiteri perduti, antiche catacombe e crepuscolari catene montuose ti sei mosso, agitando con possanza la tua grandiosa spada. Durante il tuo tortuoso cammino hai trovato aree non segnalate dalla mappa che sfogliavi per non perdere la strada, esse nascondevano i più preziosi tesori e anche santissime figure ormai colpite a morte, ma che con benevolenza e compassione hanno potuto aiutarti rafforzando il tuo spirito e la tua carne, donandoti impellente forza e visioni di nuove abilità per la tua arma, consentendoti di danzare tra i peccati viventi e giustiziare queste immonde creature, facendo calare su di essi la collera divina.

Ma altre entità, venerate da questi spiriti maligni, hanno preso il posto delle divinità benevole che popolavano Cvstodia, entità che tu, mio Penitente, hai dovuto affrontare per proseguire lungo il tuo percorso, entità tanto grandi quanto pericolose, sparse nei meandri più cupi di ogni luogo da te visitato e che, eliminandole, ti hanno avvicinato sempre più alla cupa verità nascosta ai confini del tuo viaggio. Le sacre scritture raccontano di Ten Piedad, per esempio, nascosto al culmine dei Sogni di Misericordia, un demone con le fattezze di uomo e la testa di capra, che tu, Penitente, hai abbattuto con astuzia e potenza, evitando i suoi arti lunghi come radici, o di Melquiades, l’arcivescovo riesumato dal Miracolo, custode della Madre delle Madri, ormai un guscio vuoto e senza anima che si opporrà al tuo voler passare oltre per porre fine a questi oltraggi alla verità. Ma tutte queste mostruosità sono ormai perite sotto i tuoi colpi, e tu, Penitente, hai potuto continuare lungo il tuo cammino.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8/10
Articolo precedenteLa writer di Assassin’s Creed Odyssey è coinvolta nello sviluppo del nuovo BioShock
Prossimo articoloLa Juventus annuncia il team per il torneo eFootball.Pro
Avatar
Cresciuto a pane e videogiochi, mastica qualsiasi genere videoludico che non sia sportivo. Lettore di fumetti. Fa il cuoco e studia lingue straniere!