Sviluppatore: CarX Technologies Publisher: CarX Technologies Piattaforma: PS4 Genere: Corse Giocatori: 1 (Online: 2-16) PEGI: 3 Prezzo: 23,99 €

Vi siete mai chiesti quale sia il modo migliore per impostare e affrontare una curva? “Rallentando dolcemente, restando nella propria corsia, il più vicini possibile al margine destro della strada e, ovviamente, controllando che non si crei alcun pericolo” direbbe, rispettando il codice della strada, un docente di scuola guida. “Aggredendo l’asfalto” risponderebbe contrariato un pilota. “Staccando il più tardi possibile, allargandosi cercando il punto di corda, mordendo il cordolo e ripartendo stando attenti che la trazione non faccia brutti scherzi”. “Bazzecole. Una curva si supera facendo spettacolo… driftando” interverrebbero i ragazzi di CarX Technologies in questa ipotetica conversazione.

CarX Drift Racing Online

The Real Drifting Simulator

Ma andiamoci piano, non tutti potrebbero sapere di cosa stiamo parlando. Per dicitura, il drifting è una particolare disciplina automobilistica in cui il pilota sfoggia la propria abilità in piena sinergia con la vettura. Dunque non si parla di gare di velocità o di prove a tempo, ma di una particolare tecnica in cui il conducente perde intenzionalmente il posteriore dell’auto per farlo scodare in maniera controllata. Questa pratica prese piede in Giappone all’incirca negli anni Settanta, spinta dalla leggenda di Keiichi Tsuchiya, giovane driver che si esercitava tra le strette e tortuose strade di montagna del suo paese. Tuttavia, la fama internazionale la si deve a pellicole come The Fast and the Furious: Tokyo Drift, o ai più recenti video pubblicati in rete dall’eccentrico Ken Block. In ambito videoludico, invece, questa tecnica è sempre stata utilizzata come un succoso contorno dai racing game. Esempio più lampante è la saga di Need for Speed, in cui il drifting è limitato al ruolo di comparsa in qualche sporadico evento. Ma con CarX Drift Racing Online, titolo uscito originariamente su mobile, la musica cambia.

Purtroppo, il porting PlayStation 4 non ha introdotto una vera e propria modalità carriera, limitandosi a riproporre il solito schema utilizzato dai giochi per smartphone: una serie di prove in cui raggiungere e battere una determinata soglia di punti. In CarX Drift Racing Online troveremo tre modalità per giocatore singolo ben distinte: Drift, Tandem Drift e Prova a tempo. La regina, nonché quella in cui passeremo più tempo, è ovviamente la prima.

CarX Drift Racing Online

Fin dai primi istanti di gioco, l’odore di pneumatico bruciato sarà il miglior compagno possibile, anche se, almeno inizialmente, completare una buona derapata risulterà essere un’impresa piuttosto ardua. Il più delle volte finiremo inesorabilmente a muro o in testacoda. Padroneggiare il sistema di guida necessita pratica e numerose prove, per cui eseguire correttamente un drift è una vera e propria conquista che donerà al giocatore un’enorme soddisfazione.

Una volta fatto il callo con le prime sgommate, è il momento di fare sul serio e di mettere alla prova le proprie abilità. Per affrontare con successo un evento, occorre accumulare una buona quantità di punti assegnati in base alle skill eseguite. Il segreto del successo è aumentare l’angolo dello sterzo durante i drift, concatenare le sbandate e cercare di tenerle il più a lungo possibile. Inoltre, non commettendo errori, è possibile innalzare il moltiplicatore dei punti, fino a un massimo valore di 5. Tuttavia puntare alla prima medaglia d’oro è impossibile con un auto stock. Infatti è innanzitutto necessario modificare le prestazioni di uno dei tre veicoli forniti gratuitamente a inizio gioco. In cambio di una somma di denaro sempre crescente, è possibile acquistare uno dei quattro pacchetti di elaborazioni disponibili: Sport, Race, Drift e Ultimate. Con questa serie di messe a punto, potrete finalmente superare qualsiasi ostacolo.

CarX Drift Racing Online