Sviluppatore: Daylight Studios Publisher: Rising Star Games Piattaforma: PS4 (disponibile anche per Mobile) Genere: Manageriale Giocatori: 1 PEGI: 3 Prezzo: 14,99 €

Holy Potatoes! A Weapon Shop?! è un titolo gestionale sviluppato da Daylight Studios, disponibile su ogni tipo di piattaforma, presente anche in versione mobile su Android e iOS. In questo nuovo capitolo ci ritroveremo a ereditare e gestire, dopo la scomparsa di nostro nonno, una forgia magica in grado di creare una smisurata varietà di armi per tutti gli eroi patata del regno. In questo percorso verremo aiutati da un misterioso personaggio di nome Agente 46, che oltre a suggerirci molte strategie per arrivare a fine mese e ad ampliare la nostra forgia con diversi potenziamenti, ci chiederà anche una piccola sommetta per pagare l’affitto del locale e dei suoi preziosi suggerimenti.

Holy Potatoes A Weapon Shop

Armi e patate a volontà!

Per quanto riguardo il gameplay, quello di Holy Potatoes! A Weapon Shop? è composto da diverse meccaniche curiose, tra cui quella di gestire i nostri fabbri che ci aiuteranno nel soddisfare tutte le richieste di armi del regno. Ognuno di questi avrà una statistica e una classe più sviluppata delle altre che servirà per capire subito dove sarà più proficuo posizionarlo all’interno della forgia e in quale ramo farlo specializzare.

Nel titolo avremo a disposizione tantissime classi, partendo dal ruolo più semplice, come il progettista, fino ad arrivare a livelli maggiori e complessi come il Maestro Fabbro o l’Alchimista. In base a quale carriera sceglieremo di fare intraprendere al nostro dipendente, questi svilupperà e imparerà abilità uniche e nuovi incantesimi per incantare e potenziare i materiali che serviranno per soddisfare le richieste dei nostri clienti. Ogni lavoratore sarà capace di sviluppare anche una delle quattro statistiche basilari del gioco che sono: Attacco, Velocità, Magia e Precisione. In base a quella più sviluppata, il fabbro sarà più veloce o lento a fabbricare armi.

Holy Potatoes A Weapon Shop

Durante il nostro percorso lavorativo, troveremo tanti personaggi buffi e parodiaci di alcune delle più famose icone videoludiche, sportive e del cinema, che potremo far unire a noi per aiutarci nella missione di soddisfare l’esigenze belliche degli eroi del reame. Ovviamente, come qualsiasi lavoratore, anche le nostre patate forgiatrici vorranno essere retribuite, avere diritto al riposo e, ogni tanto, a una vacanza. Questo andrà solo a giovare il nostro rapporto con loro, rendendo il personaggio di turno molto più propenso al lavorare al suo ritorno, velocizzando così lo sviluppo di nuove armi e aggiungendo punti bonus al punteggio finale dell’armamento.

Tantissime le missioni secondarie, piccoli incarichi ed eventi che si presenteranno durante il gioco; incontreremo maghi, assassini, ladri, arcieri e molti altri che si paleseranno di punto in bianco, comunicandoci di aver sentito parlare della bottega in giro per il mondo e che saranno pronti a commissionarci la creazione di uno specifico oggetto magico in cambio di una onesta ricompensa. Piccoli incarichi che molte volte dovranno essere completati in tempi ristrettissimi, come ad esempio in un giorno e con una determinata statistica più elevata delle altre. L’esito della missione influirà positivamente o, in caso di fallimento, negativamente sui punti fama del negozio, attraendo così una specifica tipologia di clientela.

Il gioco purtroppo, non manca di difetti, tra cui quello di risultare molto ripetitivo dopo qualche ora di gioco. Piccoli cali di frame si presenteranno quando andremo ad aumentare la velocità dello scorrere del tempo. Questo ripetersi di missioni, tutte molto simili tra loro, andrà a influenzare il gameplay e l’esperienza di gioco, portandoci anche ad abbandonare le quest non essenziali per buttarci sulla trama principale per variare, anche se in minima parte.

Holy Potatoes A Weapon Shop