Sviluppatore: Vladimir Beletsky, Mikhail Shvachko Publisher: Sometimes You Piattaforma: PS4 (disponibile anche per PS Vita, Mobile) Genere: Indie Giocatori: 1 PEGI: 7 Prezzo: 7,99 €

Un’interessante cultura riportata nel gioco

Graficamente il gioco possiede uno stile molto semplice, basato sulle due dimensioni; a risaltare nei livelli è il Mooseman, che risulta essere una figura incappucciata con un bastone che lo aiuta nel lungo cammino alla scoperta dei tre mondi creati dagli dei, mentre gli altri elementi risultano molto più stilizzati, quasi delle ombre, chiaramente ispirati a quella che è la cultura dei ciudi. A livello sonoro, i ragazzi di Morteshka sono riusciti a inserire l’essenza musicale della regione del Perm, introducendo sonorità e canti tipici degli antichi popoli presenti nella zona.

Per quanto riguarda la longevità, The Mooseman, se giocato con pazienza e con la voglia di indagare i miti e le leggende dei permiani, intratterrà il giocatore per circa due ore, una giusta durata per un single player limitato per via della esigua grandezza dello studio e delle capacità tecniche del suddetto.

Un gioco interessante

Personalmente ho trovato The Mooseman molto particolare: lento, rilassante, ideale dopo una giornata frenetica e per allontanarsi dai giochi un po’ troppo roboanti di questi tempi. Un’esperienza fuori dal comune, in quanto proveniente da una cultura differente dalla nostra per distanza geografica e per la sua storia, così intimamente rappresentata dallo sforzo del piccolo studio di Perm. Giocandoci ho avuto la sensazione di essere trasportato in un’altra epoca, in cui erano i miti a calamitare l’attenzione delle persone. Un lavoro, quello dei Morteshka, quasi artigianale, ma ben fatto. Dopo averlo completato, posso dire che il gioco è assolutamente godibile, anche se vi sono alcuni aspetti negativi, tra cui la lingua: nonostante i passi delle leggende dei ciudi, accessibili tramite l’attivazione dei totem, siano riportati in inglese (tutto sommato comprensibile), la narrazione della leggenda del Mooseman risulta essere in russo, con le scritte a video in cirillico.

Trofeisticamente parlando: occhio di falco

The Mooseman conta sedici trofei, legati al passaggio dello sciamano nei tre mondi che caratterizzano la sua avventura durante il gioco. Grande risalto sarà dato, per via della presenza dei collezionabili, al ritrovamento dei glifi dei ciudi.

1 COMMENTO

  1. Adoro gli indie rilassanti e perfetti per staccarsi dai ritmi frenetici dei giochi odierni! Devo assolutamente recuperarlo

Comments are closed.