Sviluppatore: Housemarque Publisher: Sony Interactive Entertainment Europe Piattaforma: PS4 Genere: Sparatutto Giocatori: 1 PEGI: 12 Prezzo: 19,99 €

Sono un uomo semplice, Housemarque pubblica un nuovo titolo e io lo gioco. Scusate la pessima citazione, ma sembrava necessaria in questa occasione. Lo studio finlandese ha infatti pubblicato, a distanza di poco più di due mesi da Nex Machina, il secondo titolo dell’anno, trattasi di Matterfall, gioco che abbandona del tutto la visuale isometrica, abbracciando uno stile puramente in 2D, non abbandonando però le ormai rodate meccaniche twin-stick shooter.

Mai scherzare con gli alieni!

Siamo in un futuro non ben precisato, la razza umana ha deciso di basare tutta l’economia su un materiale alieno sconosciuto dopodiché, con questo materiale, è iniziata la costruzione di armi. Facile immaginare la fine, la materia ha preso vita e ha iniziato a distruggere qualunque forma di vita, così l’umanità ha chiesto aiuto a mercenari e la risposta è Avalon Darrow, la nostra abile protagonista, armata di una speciale tuta (molto somigliante a quella di Samus Aran della saga di Metroid) e un fucile a materia oscura, pronta a distruggere qualunque cosa si muova.

Ci troviamo quindi in livelli totalmente in 2D, in cui il nostro unico scopo è avanzare, massacrando ogni forma di vita, fino a raggiungere la fine del livello. Durante lo sterminio, sarà nostra premura tenere sotto controllo il moltiplicatore del punteggio, dato che l’intero titolo è basato sull’ottenere un punteggio più alto rispetto alla classifica mondiale disponibile in ogni singolo livello. A causa di questo, ancora una volta, manca una modalità cooperativa locale o online, nei nove livelli disponibili avanzeremo quindi sempre da soli senza alcun supporto amico, ad esclusione dei potenziamenti che troveremo in gioco.

Intuitivo ma profondo…

Come ogni buon action 2D, anche Matterfall prevede il potenziamento della nostra eroina, purtroppo non sotto l’aspetto dei proiettili. Per tutta la durata dell’avventura, lo sparo sarà sempre lo stesso e non potrà minimamente essere potenziato, quello che andremo a ritoccare saranno tutte abilità passive che ci verranno in aiuto durante le fasi più concitate. Avremo infatti svariate abilità da poter equipaggiare, come uno scatto che causa danni, la possibilità di far apparire più bombe distruggendo i nemici, ma soprattutto sbloccheremo anche armi secondarie, come un lanciagranate o un proiettile laser capace di trapassare qualsiasi cosa si trovi sul suo cammino. Sarà possibile utilizzare solo tre potenziamenti per volta e starà poi al giocatore scegliere il giusto mix tra armi secondarie e abilità passive da assegnare sui tasti del D-pad. Come facile immaginare le abilità passive verranno utilizzate in automatico, le armi secondarie invece, avendo a disposizione proiettili infiniti, disporranno di un breve cooldown che si attiverà dopo ogni singolo sparo prima di essere riutilizzato.

Come da tradizione Housemarque, il gameplay di Matterfall è tanto semplice quanto profondo, anche se la possibilità di impostare un proprio layout dei comandi sarebbe stata una manna dal cielo. Essendo un twin-stick shooter è facile immaginare che con la levetta sinistra avremo la possibilità di muovere Avalon, mentre con lo stick destro sarà possibile sparare a 360°. Come avrete intuito leggendo il paragrafo dedicato alle abilità passive, Avalon disporrà anche di un piccolo scatto, questo avrà una breve finestra di invincibilità, il che ci aiuterà tantissimo quando saremo circondati da nemici, avremo poi il tasto dedicato al fuoco secondario e, infine, la possibilità di utilizzare la nostra speciale pistola a materia oscura. La suddetta arma non causerà danni ai nemici, verrà utilizzata esclusivamente nelle sezioni platform, e avrà il potere di gestire la materia oscura, rendendola, scusate il gioco di parole, materiale, così da permettere alla nostra eroina di poter salire in zone altrimenti inaccessibili.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8/10
CONDIVIDI
Articolo precedenteDisponibile da oggi Final Fantasy IX su PlayStation 4
Prossimo articoloSonic Forces: aperti i preorder della Digital Bonus Edition
Nicola Raiola
All'interno del mondo del Bit fin dal suo stato embrionale di UPSBlogit. Ha iniziato a giocare alla tenera età di 4 anni. Appassionato a quasi ogni genere videoludico, segue con passione oltre a videogames, anche film, anime e manga, questo purtroppo è causa della sua instabilità mentale.