Sviluppatore: Catness Game Studios Publisher: Catness Game Studios Piattaforma: PS4 Genere: Sparatutto Giocatori: 1-4 (Online: 2-10) PEGI: 16 Prezzo: 9,99 €

Quante volte nel corso della vita vi è capitato di trovarvi in situazioni in cui avete pensato “mi sembra troppo bello per essere vero”? Personalmente, abbastanza da dubitare fin da subito di HIVE: Altenum Wars, titolo che si propone come uno sparatutto futuristico con un frenetico gioco a scorrimento laterale 2.5D che durante i caricamenti fa anche il caffè.

HIVE: Altenum Wars

Macchiato caldo o freddo?

Il mio iniziale scetticismo nei confronti di HIVE: Altenum Wars non ha placato la voglia di scoprire cosa fossero esattamente gli Hexadium, arene da combattimento a forma di esagono situate in tutto il pianeta HIVE, presentate come una vera e propria rivoluzione dai ragazzi di Catness Game Studios. Senza indugio mi sono quindi lanciato nel titolo, la cui trama è in realtà spiegata solamente sullo store dato che il gioco non verrà introdotto da nessuna informazione, se non quelle relative alle novità degli update, né sarà possibile reperirle in qualche meandro dello scarno menù di gioco.

Se siete curiosi di sapere perché una serie di lottatori si prenderanno a pistolettate sul vostro schermo, sappiate che all’interno di HIVE interpreterete il ruolo dei migliori combattenti delle diverse fazioni esistenti nel gioco, quattro in totale, che lotteranno per ottenere Altenum, una fonte di energia vitale per i viaggi interspaziali nel XXVI secolo. Consapevoli del fondamentale (?) ruolo nella sopravvivenza della razza a discapito delle altre nell’universo, ho deciso di lanciarmi in questa avventura e, come prima cosa, accettare l’invito del gioco stesso ad avviare il tutorial per apprendere le meccaniche base di HIVE: Altenum Wars.

HIVE: Altenum Wars

Lato al quadrato per costante d’area

Sorvolando sul fatto che senza motivo apparente il gioco ha deciso di presentarsi a me in lingua spagnola (problema ovviabile dal menù opzioni settando l’inglese) mi sono dedicato al tutorial, che spiega al giocatore cosa esattamente siano gli Hexadium e come lottare e sopravvivere all’interno degli stessi. Trattandosi di uno sparatutto in 2.5D, ossia un bidimensionale con un effetto 3D, sarà possibile spostarsi solo verso i lati dello schermo. Giunti però a uno degli estremi del lato, non arresteremo il nostro movimento ma potremo proseguirlo ruotando la nostra visuale e passando su un altro dell’esagono.

Superata la prima iniziale fase di nausea dovuta a una telecamera con rotazioni tutt’altro che eccezionali, scopriremo che il nostro eroe è dotato di ben tre differenti armi, utili per variare gli attacchi e rendere imprevedibili le varie azioni, oltre che della possibilità di saltare ed eseguire degli scatti in aria per raggiungere piattaforme ed eventuali ripari. La levetta destra, come nei migliori roguelike, sarà destinata alla mira, tutt’altro che precisa a causa anche di una generale “scivolosità” dei comandi, con il personaggio che avrà movenze tutt’altro che realistiche. Il tutorial si conclude spiegando lo scopo del gioco. Di tanto in tanto appariranno aree speciali da conquistare rimanendo nei pressi della zona stessa, come nel più classico dei Cattura la bandiera, modalità già ampiamente trattata nel genere sparatutto.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
3/10
Articolo precedenteWargaming arriva nei negozi con la Firepower Deluxe Edition di World of Warships: Legends
Prossimo articoloFishing: Barents Sea ha una data d’uscita
Stefano Bongiorno
Nato e cresciuto in cattività, il giovane Stefano è stato svezzato a latte in polvere e Nintendo, cosa che lo ha portato con gli anni a dover frequentare svariati osteopati a causa delle deformazioni alle mani causati dall'uso di pad rettangolari. Oggi ha una certa età e scrive per il Bit, non perché abbia una scelta, ma perché altrimenti il boss Dario lo fustiga con le copie invendute di Digimon All-Star Rumble. Nel tempo libero si dedica occasionalmente al suo lavoro di commesso di telefonia e soprattutto alla caccia al Platino, con scarsi risultati.