Sviluppatore: 10tons Publisher: 10tons Piattaforma: PS4 (disponibile anche per PS5) Genere: Sparatutto Giocatori: 1-4 PEGI: 7 Prezzo: 14,99 €

Dopo un primo capitolo molto basilare ma in grado di divertire gli appassionati di sparatutto, i ragazzi di 10tons ci fanno rivestire i panni dell’inventore Nikola Tesla, pronto a combattere orde di mostri lovecraftiani in Tesla Force. La nostra recensione.

tesla force

La scienza è perversione

Negli ultimi anni i prodotti legati ai romanzi di H.P. Lovecraft hanno spopolato, come dimostrano, tra gli altri, Call of Cthulhu e The Sinking City. Accanto però a prodotti di notevole risalto mediatico, troviamo anche opere minori ma non per questo meno interessanti, tra cui annoveriamo anche Tesla vs Lovecraft. Il videogioco, pubblicato oltre due anni fa, ci mette nei panni del famoso inventore, intenzionato a fermare i mostri evocati sulla Terra dallo scrittore dell’orrore e pronti a eliminare ogni forma di vita.

Tesla Force riparte proprio dalla sconfitta di Lovecraft grazie al potere dell’elettricità, forza che lo stesso Nikola vuole utilizzare sfruttando i poteri del Wardenclyffe per fornire al mondo una fonte eterna e illimitata di energia. Qualcosa però va storto, liberando nuovamente sulla Terra le spaventose progenie dei Grandi Antichi, che dovranno essere fermate non più dal solo Tesla, ma da una vera e propria squadra di eroi. Tesla Force nasce con l’idea di permettere a un massimo di quattro giocatori di sfidare le forze del male in una campagna che, a differenza del primo capitolo, vanta livelli generati proceduralmente per aumentare la varietà e soprattutto la rigiocabilità.

tesla force

Lo scopo di un inventore è salvare vite

Chi avesse già giocato al primo capitolo si troverà decisamente a casa in Tesla Force. Una mappa stilizzata del Massachusetts offrirà scorci di luoghi noti agli appassionati di Lovecraft, come la città di Arkham o la contea di Miskatonic. Da questo semplice hub sarà possibile seguire un percorso, che potrà essere deciso dal giocatore, in cui affrontare missioni di vario tipo. La scelta sarà inizialmente tra due o tre sfide diverse, ventaglio di possibilità che aumenterà proseguendo nell’avventura, con la possibilità di optare per prove più o meno ardue in base alla ricompensa che sarà poi ottenuta.

Questo sistema, che ben si adatta alla natura da roguelite del titolo, consente anche di trovarsi di fronte a una varietà pressoché infinita di combinazioni, rendendo ogni partita sempre diversa e di conseguenza anche più o meno facile, visto che anche i potenziamenti e gli oggetti verranno forniti in maniera del tutto casuale. Tra le tipologie di missioni, che richiederanno comunque tendenzialmente di sparare a qualsiasi cosa si muova, troviamo chiusure degli squarci dimensionali, distruzione di statue e persino combattimenti contro mostri d’élite, culminando poi con la battaglia contro un boss. Tra tutte queste novità, ciò che non cambia è il gameplay. Tesla Force è un classico twin-stick shooter ricco d’azione frenetica e sparatorie con migliaia di proiettili a schermo che riescono però a non annoiare mai e richiederanno anche una certa tattica per sopravvivere.

1
2
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
7/10
Articolo precedenteDestiny 2, numeri incredibili per la Cripta di Pietrafonda
Prossimo articoloQuiplash 2, finalmente disponibile la versione PlayStation 4
Stefano Bongiorno
Nato e cresciuto in cattività, il giovane Stefano è stato svezzato a latte in polvere e Nintendo, cosa che lo ha portato con gli anni a dover frequentare svariati osteopati a causa delle deformazioni alle mani causati dall'uso di pad rettangolari. Oggi ha una certa età e scrive per il Bit, non perché abbia una scelta, ma perché altrimenti il boss Dario lo fustiga con le copie invendute di Digimon All-Star Rumble. Nel tempo libero si dedica occasionalmente al suo lavoro di commesso di telefonia e soprattutto alla caccia al Platino, con scarsi risultati.