Sviluppatore: Ninja Kiwi Publisher: Ninja Kiwi Piattaforma: PS4 Genere: Strategico Giocatori: 1 (Online: 1-2) PEGI: 3 Prezzo: 15,99 €

In un panorama videoludico sempre più saturo di tower defense, trovarne uno che riesca in qualche modo a distinguersi e a emergere dal cumulo di giochi casual presenti su più piattaforme è impresa sempre più ardua, per usare un eufemismo. Eppure, questo Bloons TD 5 riesce con la sua grafica 2D super colorata e un’atmosfera scanzonata e improbabile a guadagnarsi un momento di gloria, conquistandoci.

Il pianeta delle scimmie

Se avete mai avuto a che fare con i prodotti Ninja Kiwi, saprete per certo che le protagoniste di questo tower defense sono proprio le scimmie, che dovranno impedire a dei palloncini su circuito di raggiungere la loro meta. Le scimmie vengono usate al posto delle più classiche torri del genere, e ce ne sono di tutti i tipi; si va dalla rudimentale scimmia spara freccette a quella cecchino, dalla scimmia bucaniere a quella pratica di stregoneria. Queste sono solo alcune delle circa 21 torrette fra scimmie e non (una minima parte è costituita da alcuni marchingegni dalle diverse funzionalità) che potremo utilizzare, più un personaggio bonus, detto “agente”, per partita, da scegliere fra 11 a disposizione.

Il gioco mette inoltre a disposizione ben 60 circuiti sbloccabili soddisfando determinate condizioni; si va dai circuiti per principianti a quelli di livello intermedio, fino a quelli di livello avanzato e ai temibili livelli esperto. Per ognuno di essi, poi, sarà possibile scegliere fra tre livelli di difficoltà, ai quali corrispondono vite, round, costi delle torri e ricompense diverse. Quasi ogni circuito permette di sbizzarrirsi utilizzando diverse strategie, garantendo una varietà non indifferente e obbligando anche il giocatore più pigro a restare concentrato specialmente negli ultimi round, che essi siano settati in difficoltà facile o difficile; non è impossibile, infatti, perdere all’ultimo round persino in modalità facile se non si presta attenzione al circuito e si impara a conoscerlo, aumentando il livello di sfida generale al massimo.

E non crediate che i palloncini rimangano a guardare: ci sono infatti più di 10 varietà di palloncini diversi per colore, velocità, forma e sostanza che richiederanno tutti un approccio differente se ci tenete a fermare la loro corsa.

La teoria dell’evoluzione

Che tower defense sarebbe senza potenziamenti? E infatti anche sotto questo punto di vista Bloons TD 5 fa centro. Ogni scimmia e marchingegno potranno essere potenziati durante la partita seguendo due diversi rami di potenziamento, utilizzando le monete che si guadagneranno allo scoppio di ogni palloncino e alla fine di ogni round. Ovviamente, potenziamenti di livello superiore richiederanno un rango del giocatore più elevato, che aumenterà tramite l’accumulo di punti esperienza. Complice poi la mappatura intuitiva e funzionale dei comandi, sarà un gioco da ragazzi destreggiarsi fra il posizionamento di nuove torri e il potenziamento di quelle già in campo. E non è tutto, dal menù principale di gioco, infatti, attraverso il denaro che guadagnerete completando circuiti a vari livelli di difficoltà, sarà possibile aumentare le “specialità” di ogni torre, potenziare gli agenti e attraverso i token (acquistabili tramite denaro guadagnato in-game e sbloccabili tramite il completamento dei circuiti) garantirci dei bonus permanenti a ogni partita e/o aumentare il livello degli agenti.