PlayStation 4 ha abituato bene i suoi giocatori durante questa generazione, ospitando e facendo emozionare i giocatori con giochi incredibili e memorabili, mettendo d’accordo quasi sempre pubblico e critica. Stando al presidente di Sony Entertainment, Shawn Layden, che è stato intervistato da Cnet, la strategia giusta è “pochi ma buoni”, e ha dichiarato che Sony si concentrerà sempre più sulla qualità che sulla quantità, promettendo di creare ogni volta un’esperienza memorabile e degna di essere giocata:

Il nostro modus operandi è molto semplice. Le nuove idee vanno supportate, e dobbiamo essere i primi a svilupparle. Se ad esempio dobbiamo fare un altro action adventure, che sia il migliore. Infine, abbiamo il dovere di supportare le nuove tecnologie qualora dovessero trovare un loro spazio nel mercato. Non vogliamo che i nostri first party sviluppino giochi in fretta, vogliamo che si prendano tutto il tempo che desiderano per regalare ai nostri videogiocatori esperienze di qualità.

Layden si è anche espresso sul fenomeno dei battle royale come Fortnite e l’ultimo arrivato Apex Legends, mettendo un punto fermo sulla questione e su un’eventuale ipotesi di un battle royale sviluppato da Sony stessa:

Non vogliamo fare parte del club “lo faccio anche io”, personalmente penso che il mercato sia già saturo di battle royale, e quindi non ne svilupperemo uno.