Il 18 Gennaio, un volo diretto per Milano mi ha portato dritto dritto negli uffici di Halifax, luogo in cui si è tenuta una conferenza dedicata al gioco che gli amanti dei picchiaduro 2D attendono da un decennio: Marvel vs Capcom 3. A presiedere tale evento vi erano Ryota Niitsuma, producer del gioco, ed il simpaticissimo Leo Tan, il Senior PR Manager di Capcom UK.

In un ambiente dal design molto ricercato, svariate file di sedie colorate permettono a noi giornalisti di accomodarci ed assistere alla breve presentazione offerta da Ryota Niitsuma. Il producer, infatti, presenta Marvel vs Capcom 3: Fate of Two Worlds in una decina di minuti, forse convinto che la stampa non sia realmente interessata a conoscere gli aspetti tecnici del gioco. Viene ricordato che il titolo è stato realizzato da Capcom per amore verso i propri fan, che chiedevano questo terzo capitolo da più di dieci anni, e viene spiegato l’approccio che il team ha adottato per la realizzazione estetica del gioco: ai colori sgargianti è stato affiancato – specie per i personaggi del mondo Marvel – lo stile grafico “American Cartoon”, con l’intento di proporre un’estetica quanto più vicina al mondo dei comics.

Da questa brevissima presentazione si passa – per fortuna – alla prova su strada. Un televisore è armato con PlayStation 3 e due Arcade Stick (quelli di Street Fighter IV), mentre altre postazioni si affidano ai normali joypad PS3 e Xbox360. Inutile dire che quasi la totalità dell’hands-on l’ho condotta con l’arcade stick, per pura goduria videoludica.

Spicca subito all’occhio il profondissimo roaster di personaggi selezionabili, che ne riesce a contarne quasi 40 tra i mondi Capcom e Marvel: allo scontato Ryu si affiancano nuove entrate come Dante e Trish di Devil May Cry, Chris (e Jill) di Resident Evil, God Amaterasu di Okami e molti altri; per quanto concerne la fazione degli eroi mascherati, Wolverine viene accompagnato da Deadpool, Magneto, Hulk e così via. Non voglio approfondire troppo l’analisi dei personaggi poichè verranno trattati meglio nella review che pubblicheremo a Febbraio, altresì vorrei soffermarmi sulle sensazioni che sono emerse da questo evento:

gli amanti del genere sapranno già che i capitoli “Versus” usciti fino ad ora hanno sempre puntato su uno stile di gioco più intuitivo, meno tecnico e più ‘casinaro’ – concedetemi il termine – rispetto ai classici Street Fighter. La tradizione non viene affatto spezzata, al contrario, Marvel vs Capcom 3 non fa altro che esaltare questo aspetto, portando su schermo combattimenti lunghi, emozionanti e meravigliosi da vedere.

Il giocatore mette in piedi il proprio Dream Team costituito da tre combattenti, e può scatenare i propri polpastrelli, performando combo spettacolari, sia a terra che in aria, combinando tutti i membri della propria squadra. Inutile dire che senza la formidabile lezione di combattimento impartitami da Leo Tan, che ha subito provveduto a spiegarmi diverse meccaniche di gioco nuove, non mi sarei divertito tanto. Si lascia intendere quindi che, sebbene il titolo riesca a farsi apprezzare anche da chi i picchiaduro non li ama, Marvel vs Capcom 3 riserva un margine di ‘fattore Pro’ capace di appassionare chi punta a conoscere tutte le sfaccettature del gameplay, che ad un primo impatto col gioco potrebbero rimanere nascoste.

Marvel vs Capcom 3: Fate of Two Worlds offrirà al giocatore la possibilità di scegliere tra il sistema di combattimento Normale e quello Semplice. La differenza sta nel fatto che, selezionando il secondo, il gioco aiuterà il videogamer nell’esecuzione di mosse in origine complesse – ad esempio, dopo aver effettuato una Launcher, il vostro combattente salterà automaticamente per prepararvi alla realizzazione di una combo aerea. Questo – ovviamente – snatura l’esperienza globale, ed è assolutamente sconsigliata a meno che non vogliate far giocare il vostro fratellino di 5 anni o vostro nonno. Mi viene confermato che nella modalità online NON ci saranno stanze separate per i due diversi sistemi di combattimento, ma viene garantito un’ottimo bilanciamento dei match.

Ci sarebbe molto altro da dire, ma vogliamo tenervi caldi per la review del gioco che, ricordiamo, uscirà nei negozi italiani il 18 Febbraio 2011. Per quanto ho potuto constatare con mano, Marvel vs Capcom 3: Fate of Two Worlds è oro colato, e difficilmente potrà deludere le aspettative dei fan!