In una recente intervista al portale di GamingBolt, Capcom ha descritto i punti di forza e i punti deboli (se ce ne sono) del mostruoso Nemesis, il nemico principale di Resident Evil 3. Il portavoce Peter Fabiano si è dapprima soffermato sulla reinterpretazione del suo aspetto, spiegando che “il direttore artistico Yonghee Cho ha voluto reinventarne l’aspetto per farlo sentire come una sorta di ‘creatura prototipo’ all’interno del contesto della nuova e fotorealistica Raccoon City”.

Concentrandosi poi sulle dinamiche di gioco relative al Nemesis, il produttore ha dichiarato: “Volevamo che Nemesis potesse dare ai giocatori la sensazione di essere costantemente perseguitati, doveva essere un’arma inarrestabile e per questo che è molto agile nei suoi movimenti. L’equilibrio nel ritmo di gioco, però, è importante e così abbiamo lavorato per trovare un compromesso. Volevamo fare in modo che gli utenti potessero avere dei periodi di tregua dall’ansia per la presenza di Nemesis. D’altronde, Nemesis è un nemico formidabile, ma non è un qualcosa di completamente insormontabile per chi è abile come Jill”.

Resident Evil 3 uscirà il 3 aprile per PlayStation 4, Xbox One e PC, mentre sul nostro forum potete già scorrere l’elenco dei trofei.

1 COMMENTO

Comments are closed.