Come ogni anno l’estate calcistica è dominata dai dubbi: Pogba tornerà alla Juve? Conte vincerà lo scudetto? Le neopromosse riusciranno a fare meglio del Frosinone? Ma la vera domanda che attanaglia gli appassionati di questo sport che amano anche giocarlo virtualmente è: ma quest’anno è meglio FIFA o PES? PlayStationBit non ha (sfortunatamente) una risposta a questa domanda esistenziale, ma possiamo dirvi, in questo speciale, cinque novità che contraddistingueranno i titoli in arrivo nel 2020, che non siano semplicemente le rose aggiornate, cercando di aiutarvi in quest’ardua scelta.

eFootball PES 2020

Partiamo da PES 2020, che quest’anno acquisisce la denominazione eFootball per sottolineare il suo legame con gli sport virtuali di cui è stato l’indiscusso protagonista nel corso del 2019. Ecco le cinque novità più significative del gioco.

Una Master League tutta nuova. La mitica modalità che ci permetterà di diventare allenatori e creare il nostro dream team si rifà il look per stare al passo con i tempi. Dialoghi a scelta multipla influenzeranno ora la nostra carriera, dandoci modo di creare una vera e propria storia e di plasmarla con le nostre affermazioni (“Cos’è questa, una giungla ca*o?”). Inoltre un nuovo algoritmo renderà le trattative di mercato ancora più realistiche, per la gioia degli amanti dei parametri zero.

Giornata di partite. La vera, grande novità di eFootball PES 2020 sarà il Matchday, una modalità in cui, a cadenza settimanale, verrà proposta una partita in cui i giocatori saranno chiamati a scegliere una delle diverse squadre messe a disposizione. Chi otterrà più punti potrà accedere alla fase finale della sfida che verrà trasmessa in streaming all’interno del gioco e potrà essere visionata da chiunque lo desidererà.

Mi sento ispirato. Da calciatore, una delle situazioni più frustranti è il vedere una propria geniale intuizione sprecata perché i propri compagni non hanno compreso la giocata. Bene, grazie al sistema Inspire l’intelligenza artificiale di eFootball PES 2020 adatterà le movenze dei nostri compagni al nostro stile di gioco: tanti passaggi alti? Tutti in area di rigore. Tiki taka? Allora meglio smarcarsi rimanendo vicini al portatore di palla.

Meglio della RAI. Per immergere ancora di più i giocatori nell’azione, eFootball PES 2020 ha introdotto un nuovo sistema di illuminazione e soprattutto una nuova inquadratura preimpostata, che trasmetterà la sensazione di guardare un partita vera in televisione. Immancabili anche le migliorie grafiche ai modelli dei calciatori, più realistici che mai.

Tu quoque, Andrés? Gli esteti del calcio sapranno meglio di chiunque altro la difficoltà di eseguire e di riprodurre i gesti tecnici dei campioni. Ecco perché Konami ha ingaggiato una vera e propria leggenda, il mitico Andrés Iniesta, per avere consigli sul controllo di palla, sui dribbling e sulle finte. Risultato? Un sistema ancora più realistico e tantissima qualità, la stessa che don Andrés metteva in campo.

4 COMMENTI

Comments are closed.