Hiroki Totoki, chief financial officer di Sony, interpellato in merito ai trend del momento per quanto riguarda il gaming, ha dichiarato che il cloud non sarà una valida alternativa alle console tradizionali ancora per un po’ di tempo.

Secondo Totoki nei prossimi anni ci sarà una crescita esponenziali dei titoli free-to-play (basti pensare a Fortnite e Apex Legends) e dello streaming dei contenuti, ma questo lo possiamo già constatare oggi. Relativamente al cloud gaming, invece, si è discusso su come questa tecnologia potrebbe ridurre la necessità di disporre di una console.

Che la situazione si capovolga rispetto a ciò a cui siamo abituati oggi è da escludere almeno per i prossimi cinque anni. I titoli first party e la loro capacità di emozionare sono attualmente troppo potenti perché il colosso nipponico (e i relativi competitor) non possano mantenere il controllo su questo tipo di piattaforma.

Dunque, al momento, non ci sono troppi motivi per pensare che il cloud prevarichi l’hardware. Ma anche quando questo dovesse avvenire, consigliamo ai nostri lettori di non viverlo come un dramma; sembra ieri che la gente dava di matto perché “il digitale avrebbe ammazzato il retail”, ed ecco come le due cose riescano perfettamente a convivere.